Se hai qualche giorno libero e vuoi trascorrere le tue vacanze in una delle città più importanti del mondo, qui troverai tutte le informazioni su come visitare Roma nel miglior modo possibile. Stiamo parlando di una città enorme, ricca di storia, arte e tutto ciò di cui hai bisogno per divertirti con il tuo partner, i tuoi amici o i tuoi figli. Un’esperienza unica e indimenticabile ti aspetta nella Capitale d’Italia. Inoltre, all’interno di Roma, puoi visitare un altro stato, piccolo e molto importante: il Vaticano

Come visitare Roma a buon mercato

Sicuramente hai più di un amico o conoscente che ha visitato Roma, almeno una volta. Bene, molti ti diranno che è una città molto costosa. È normale, considerando tutto ciò che offre e forse questa è la città più importante del mondo.

I suggerimenti fondamentali, che ti permetteranno di visitare Roma a buon mercato e senza spendere una fortuna sono 4:

Viaggia a date economiche (ad esempio a febbraio o ottobre: ​​è una città molto bella tutto l’anno);

Prenota il volo in anticipo;

Scegli una sistemazione economica (vedi dove dormire a Roma come ad esempio un bed and breakfast);

Prenota online i migliori tour e visite guidate a prezzi convenienti;

La storia di Roma

Abbiamo tutti sentito parlare dello splendore dell’antica Roma. Per secoli gran parte del mondo conosciuto era a disposizione dell’Impero romano. In effetti, materiali preziosi provenivano da tutti questi luoghi per la città di Roma. Conosciamo tutti il ​​marmo di Carrrara, di un colore blaco e capace con cui si creano squisite opere d’arte che vale la pena vedere.

Tra tutti i materiali che sono stati utilizzati per la costruzione di Roma, come amante della luminosità e della vividezza che emanano i colori, vorrei evidenziare il marmo di porfido, che è diventato prezioso quanto l’oro. Il porfido proveniva dall’Egitto e fu costruito un percorso – Via Porphyrites (da porphyrya, che significa viola) – solo per il trasporto. Il suo colore viola era direttamente correlato al dio Giove, padre di tutti gli dei e protettore di Roma. Era il colore dell’uva e quindi anche del vino, bevanda molto apprezzata nell’antichità. Il suo uso era riservato esclusivamente agli imperatori.

Dopo la caduta dell’Impero romano d’Occidente, i papi furono l’autorità necessaria nella gestione della città. Più tardi, a causa delle lotte per il potere, l’egemonia papale si indebolì, raggiungendo quasi il suo sfinimento sul suolo francese. Pertanto, papa Gregorio XI nel 1337 decide di tornare a Roma nel tentativo di ripristinare la pace e dare forza ideologica alla sua figura. Ritornò nella città dove fu sepolto San Pedro e in cui si trovava la capitale dell’Impero.

Il ritorno del papato a Roma significò per la città un lento ritorno al suo splendore. Una campagna di restauro iniziò a dare l’immagine politica di una chiesa trionfante. Papa Sisto V nominò Roma come “la casa della religione cristiana” e le sue parole furono prese come un imperativo categorico per abbellire e brillare la città. Allo stesso modo, come ha affermato Papa Gregorio XIII: “costruire è anche una forma di carità”.

Cosa mangiare a Roma

Se vuoi davvero immergerti nella vita italiana, nei suoi costumi di buona vita e nella cultura mediterranea, non puoi andartene senza provare l’aperitivo. Ma prima di tutto, qual è l’antipasto? Lo spuntino tradizionale è il piccolo pasto accompagnato da un cocktail, con o senza alcool, che viene utilizzato per stimolare l’appetito e animare lo spirito. A Roma viciono ai bed and breakfast o Hotel si possono trovare tanti bar dove trovare l’antipasto, perchè è una delle molte tradizioni italiane che soni importante.

L’antipasto è nato nel 18 ° secolo da Antonio Benedetto Carpano quando ha creato il noto vermouth. Ciò costituisce l’accompagnamento del cocktail con una piccola merenda che si espande rapidamente, prima tra gli intellettuali e poi in tutto il mondo. Tuttavia, e come potrebbe essere altrimenti, l’antipasto a Roma non è una piccola cosa. È meglio andare con un appetito aperto perché è un buffet gratuito. Sì, sì, un buffet gratuito. Puoi scegliere e mangiare tutto quello che vuoi tra pasta, insalate, bruschette o salsicce. L’antipasto inizia alle 19:00 e di solito termina alle 21:00. Il costo è di circa 10 euro. Può essere sostituto con la cena, rendendolo un’ottima opzione per turisti e gente del posto.

Roma è una città turistica, ci sono quartieri e zone del centro dove la cucina è molto buona. Uno di questi è il Trastevere, un quartiere di grande bellezza decadente, dove volerai verso l’Italia degli anni 40.  Se vai in un ristorante dovresti sicuramente provare uno di questi piatti tipici romani: Carciofi alla giudìa e alla romana; Spaghetti alla carbonara ; Il Quinto quarto: rigatoni con la pajata e coda alla vaccinara ; Abbacchio alla scottadito (e fritto panato) ; Il supplì al telefono ; Il trapizzino ; Crostata di visciole.

Come muoversi a Roma

Sicuramente ti chiedi come spostardi dal tuo bed and breakfast o Hotel di Roma nei miglior posti. Dovresti sapere che muoversi a Roma è molto facile.

La rete di trasporto pubblico di Roma è abbastanza comoda ed economica. La metropolitana di Roma ha solo tre linee, ma raggiunge quasi tutti i punti di interesse. Roma ha 338 linee di autobus diurne, 22 autobus notturni e 8260 fermate. l tram è un mezzo di trasporto pero, il fatto che non circula nella parte più centrale di Roma non la rende particolarmente utile. I treni suburbani di Roma completano la rete della metropolitana, sono gestiti dalla stessa compagnia, condividono le stesse tariffe e utilizzano gli stessi biglietti. Ovvero che c’è anche la possibilità di prendere un Taxi che sono anche abbastanza e a prezzi molto convenienti.

Cosa visitare nella città eterna

Quello che sicuramente dovresti vedere a Roma sono: il Colosseo, il Vaticano, Piazza di Spagna, e molti altri luoghi simbolo della Capitale. Visitare Roma significa immergersi in una città dal fascino eterno e dalle mille sfaccettature.

Per prima potresti vedere Il Palatino:  La capitale è stata costruita, sin dal passato, su sette differenti alture, e il colle del Palatino è certamente il più famoso. Qui si trovano tutti i resti archeologici più visitati.

Le altre opere d’arte che dovresti visitare sono: i fiori imperiali; l’arco di Costantino, la colonna traiana, la casa di Augusto, Il circo Massimo.

Roma è una città piena di storia, culura, bellezze, non basta una vita conoscerla, però sono sicura che una volta arrivato qui, vorrai tornare di nuovo per scoprire tutte le sue bellezze.