Bagaglio a mano Alitalia, dimensioni, peso e oggetti consentiti

0

Bagaglio a mano Alitalia – Se stai per partire per un viaggio con un aereo Alitalia, è necessario che tu conosca le principali indicazioni sul trasporto del bagaglio a mano. La compagnia di bandiera Alitalia, che si distingue per i colori verde, bianco e rosso, è operativa dal 1947 e fra tanti alti e bassi continua ancora oggi a trasportare in tutte le parti del mondo milioni di passeggeri. Anche Alitalia, al pari delle altre compagnie, ha un regolamento ben preciso sul bagaglio a mano, con limiti su dimensioni e peso. Scopriamo tutti i dettagli sul bagaglio a mano Alitalia per evitare di pagare costi aggiuntivi.

Il regolamento bagaglio a mano Alitalia, anche se a prima vista sembra più permissivo di quello di altre compagnie come Ryanair o Easyjet, prevede comunque delle limitazioni che bisogna conoscere bene per evitare sanzioni salate.

Conoscere le dimensioni e il peso del bagaglio a mano, ma anche cosa portare e cosa no è fondamentale per non ritrovarsi delle brutte sorprese al momento della partenza.Anche per chi deve viaggiare con i bambini, oppure vuole portare in viaggio il proprio amico a quattro zampe è indispensabile conoscere a fondo le regole per muoversi senza problemi.

Rispettare quanto prevede il regolamento sul bagaglio a mano Alitalia è la soluzione migliore per evitare complicazioni e vedersi costretti a pagare costi aggiuntivi che spesso possono anche essere ingenti.

Dimensioni e peso del bagaglio a mano Alitalia

Viaggiare con il bagaglio a mano è oramai divenuta una costante per moltissimi passeggeri che scelgono questa opzione perché consente maggiore libertà di movimento.

Inoltre, nel bagaglio a mano c’è abbastanza spazio per mettere tutto quanto occorre anche per una settimana, e considerato che Alitalia consente di portarne due, uno grande e uno piccolo, è sufficiente per contenere anche altro.

Le regole del bagaglio a mano Alitalia permettono di portare in cabina un bagaglio delle dimensioni non superiori ai 55 x 35 x 25 cm e del peso massimo di 8 kg.

E’ bene ricordare sempre di verificare che le misure siano esatte prima di recarsi in aeroporto. I bagagli sono soggetti a controllo da parte del personale Alitalia e quelli che non lo superano potrebbero non essere accettati a bordo. Quindi, per portare il bagaglio in stiva potrebbe essere necessario pagare un costo aggiuntivo.

Tuttavia, può anche accadere che il personale Alitalia ritiri il bagaglio a mano e lo carichi in stiva. Si tratta di una soluzione necessaria visto che lo spazio nelle cappelliere è limitato e quando vi è sovraffollamento il personale è costretto a ricorrere a questa opzione.

In questo caso il trasporto in stiva è gratuito e viene rilasciata una ricevuta per ritirare il bagaglio direttamente ai nastri trasportatori una volta giunti a destinazione.

Come detto in precedenza, la compagnia consente di portare un secondo bagaglio a mano, più piccolo, delle misure non superiori a 45x36x20 cm.  Questo secondo bagaglio può consistere in una borsetta, una valigetta portadocumenti oppure un computer portatile.

Questi accessori devono essere collocati sotto il sedile e per distinguerli il personale di terra di Alitalia applicherà ai piccoli bagagli una etichetta con la dicitura “Sotto il sedile”. L’etichetta sarà attaccata solo ai bagagli che non superano le misure di 45x36x20 cm, che garantisce il trasporto in cabina.

Costi aggiuntivi se il bagaglio a mano supera i limiti

Quando il bagaglio a mano Alitalia supera le dimensioni o il peso consentito dal regolamento la compagnia applica un supplemento che deve essere pagato prima della partenza.

L’importo della penale varia a seconda della classe scelta. In genere si aggira attorno ai 45,00 euro a tratta per i voli in tariffa light, che prevede solo il trasporto del bagaglio a mano.

Oltre a pagare il supplemento di prezzo, il passeggero non può portare il bagaglio a mano in cabina e verrà imbarcato in stiva come un bagaglio normalmente registrato. Il passeggero potrà ritirare il bagaglio al nastro di riconsegna bagagli una volta arrivati in aeroporto.

Cosa si può mettere nel bagaglio a mano Alitalia

Conoscere le regole del bagaglio a mano Alitalia è fondamentale per sapere cosa si può portare. In particolare bisogna porre attenzione per il trasporto dei liquidi, che si possono portare nella quantità massima di un litro.

Nello specifico, è consentito portare liquidi di varia tipologia, ciascuno non superiore alla quantità di 100 ml. Per esempio, si possono portare dieci contenitori per una capacità complessiva di un litro.

Inoltre, i contenitori devono essere riposti all’interno di un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile. Il sacchetto deve essere di dimensioni di circa 18×20 cm e ogni passeggero può portarne uno solo. Deve anche essere messo a disposizione del personale durante i controlli di sicurezza per essere visionato.

Se i liquidi sono di quantità maggiore a quella imposta per il bagaglio a mano Alitalia non possono essere messi in cabina e il bagaglio deve andare in stiva. Per liquidi da trasportare si intendono lozioni, gel, dentifricio, saponi, profumi, creme, schiuma da barba, marmellate, sciroppi e altro.

E’ possibile mettere nel bagaglio a mano anche farmaci e sostanze per necessità dietetiche, compresi cibi per bambini e liquidi acquistati al duty free dell’aeroporto di partenza. Questi ultimi devono essere sigillati con cura e bisogna conservare lo scontrino per poterlo esibire ai controlli di sicurezza.

Cosa è vietato mettere nel bagaglio a mano Alitalia

Il regolamento sul bagaglio a mano Alitalia vieta di portare determinati oggetti che possono risultare pericolosi per gli altri passeggeri e per l’aereo. In cabina non è possibile portare temperini, forbicine, strumenti per uso agricolo o sportivo, esplosivi, coltellini svizzeri, acidi, armi e riproduzioni realistiche delle stesse.

E’ vietato portare in cabina accendini, fiammiferi, gas compressi, refrigeranti, gas da campeggio, bombole per autorespiratori, bottiglie di liquidi come vino, olio o aceto e oggetti dannosi come materiali magnetici, spray irritanti, insetticidi, veleni e sostanze infettive e simili.

Non è neanche possibile portare oggetti alimentati con batterie al litio come Airwheel, balance wheel, minisegway, solowheel, né come bagaglio a mano né come bagaglio da stiva.

Regole Alitalia per bagagli speciali

Le regole Alitalia per i bagagli speciali variano in base alla tipologia e alle dimensioni dell’oggetto da trasportare. Ecco cosa dice il regolamento:

Strumenti musicali

La compagnia aerea Alitalia permette di portare a bordo gratuitamente e come bagaglio a mano strumenti musicali la cui somma delle dimensioni non sia superiore ai 115 cm o che non sia più lungo di 115 cm. Inoltre, il peso dello strumento non deve essere superiore agli 8 kg.

Fra gli strumenti musicali che rientrano in queste dimensioni vi sono viole, violini, clarinetti, flauti, ottavini, trombe, piccole tastiere, chitarre e sassofoni. Per trasportare in cabina uno strumento musicale di dimensioni massime 55x35x25 e 52x40x135 e del peso non superiore ai 55 kg è necessario acquistare un posto extra.

Il costo per la prenotazione del posto extra in cabina per lo strumento è pari all’importo di un biglietto in classe Economy e può essere prenotato esclusivamente tramite il call center. E’ possibile acquistare il posto extra fino a 48 ore prima della partenza, tuttavia è preferibile fare l’acquisto in fase di prenotazione per assicurarsi la disponibilità.

Nel caso non vi sia disponibilità di posti è possibile imbarcare gli strumenti musicali in stiva al costo previsto dalla compagnia.

Attrezzature sportive

Per quanto riguarda l’attrezzatura sportiva è bene sottolineare che non rientra quasi mai nelle dimensioni consentite per il bagaglio a mano, per cui è necessario collocarla nel bagaglio da stiva. Se si tratta di attrezzature molto pesanti o ingombranti sarà necessario pagare una tariffa extra variabile in base alla destinazione.

Il costo per imbarcare l’attrezzatura sportiva su voli Alitalia è di 75,00 euro a tratta. Per gli oggetti di peso superiore ai 23 kg di peso e di dimensione non superiori ai 300 cm (lunghezza + larghezza + altezza) bisogna pagare un sovrapprezzo.E’ bene assicurarsi sempre che l’attrezzatura sia imballata correttamente e che la protezione la protegga da eventuali urti.

Altri bagagli speciali come le urne cinerarie possono essere trasportate come bagaglio a mano a patto che si sia in possesso del Certificato di Cremazione e che l’urna sia imballata adeguatamente.

Regole del bagaglio a mano Alitalia per bambini

Anche per viaggiare con i bambini Alitalia prevede delle regole bene precise per il bagaglio a mano. I bambini fino a 2 anni di età possono viaggiare in braccio al genitore o a chi li accompagna con la tariffa Neonato Infant, acquistabile durante la prenotazione. In alternativa è possibile optare per la tariffa Child e acquistare un posto aggiuntivo, utilizzando un seggiolino omologato per auto per fare sedere il bambino.

Per quanto riguarda il trasporto del bagaglio a mano per i bambini il regolamento Alitalia prevede di portarlo in base alla tariffa scelta. Le condizioni sono le seguenti:

  • Infant Light – acquistabile per bambini da 0 a 23 mesi, in braccio all’accompagnatore. L’opzione non prevede alcun bagaglio
  • Infant Light con posto assegnato, tariffa Child – l’opzione consente al bambino di portare 1 bagaglio a mano fino a 8 kg, quindi di uguale peso e dimensioni di quello permesso all’accompagnator.

Con Alitalia il trasporto del passeggino è sempre gratuito, a prescindere dalla tariffa scelta. E’ necessario registrare il passeggino al banco check-in come un normale bagaglio da stiva, poi si può portare fino all’aereo e consegnarlo al personale per riporlo nella stiva.

Su alcuni voli di tratta più lunga è disponibile il servizio di Culla a bordo, riservato a bambini inferiori ai 76 cm di lunghezza e non oltre 11 kg di peso. Il servizio culla deve essere richiesto in fase di prenotazione e con largo anticipo in quanto è soggetto a disponibilità.

Ai bambini da 2 a 11 anni è consentito portare lo stesso bagaglio a mano degli adulti. E’ bene ricordare che nel calcolo delle tariffe e della franchigia bagaglio viene tenuta in considerazione l’età del bambino alla data di partenza e arrivo e non del giorno in cui viene fatta la prenotazione.

Regole Alitalia per il trasporto di animali in cabina

Il regolamento Alitalia per il trasporto di animali domestici in cabina come bagaglio a mano è molto rigido e bisogna conoscere tutti i dettagli per non incorrere in penali pesanti.

Per prima cosa è bene sottolineare che non è possibile trasportare animali con Alitalia su tutte le tratte. Sono infatti esclusi i voli da/per Irlanda e Regno Unito e Irlanda e altre tratte a seconda delle leggi vigenti nei vari paesi.

In generale è comunque possibile portare in cabina animali di piccola taglia, come gatti, cani e furetti oltre i 3 mesi di età e provvisti della documentazione necessaria, che può essere diversa a seconda del paese di partenza e di destinazione.

Bisogna quindi informarsi con largo anticipo per sapere quale documentazione bisogna preparare. L’animale non deve superare i 10 kg di peso, deve essere posto dentro una gabbietta da viaggio apposita, impermeabile e non superiore di misura a 24x40x30 cm. La gabbia deve rimanere chiusa per tutta la durata del volo.

E’ comunque possibile che venga rifiutato il trasporto dell’animale se questi arreca disturbo ai passeggeri oppure è in cattive condizioni igieniche. Il trasportino dell’animale viene calcolato come bagaglio a mano, per cui il passeggero può portare solo un’altra borsa come indicato in precedenza.

Va però ricordato che se l’animale supera i 10 kg di peso deve essere messo in stiva. Le dimensioni della gabbia variano in base a quelle dell’animale e a quelle dell’aeromobile, per cui bisogna contattare il call center per sapere cosa fare. La gabbia deve essere rigida, in metallo e fibra di vetro e se ha le ruote bisogna bloccarle.

Aver cura di controllare le condizioni di salute dell’animale prima farlo salire in aereo e accertarsi che non abbia problemi a viaggiare in stiva.

Voli Alitalia in code share e bagaglio a mano

Non è raro che le compagnie di bandiera effettuino voli in codeshare, che consiste in un accordo commerciale tra più compagnie aeree in base al quale un vettore promuove e pone il suo codice sul volo di un altro vettore, che alla fine effettua il volo.

Per farla breve, può accadere di prenotare un volo Alitalia e viaggiare poi su un aereo di una linea partner, che può essere AirFrance. In questo caso Alitalia è la compagnia che ha venduto il volo, mentre AirFrance è quella che lo ha effettuato. Questo tipo di accordo commerciale permette alle compagnie aeree di aumentare le vendite dei posti sugli aerei e di proporre molte più tratte.

Viaggiando in un volo in codeshare le regole per il bagaglio a mano da rispettare sono quelle della compagnia che effettua il volo, e non di quella che lo ha venduto. Nel caso precedente le regole da rispettare sono quelle di AirFrance.

Come sapere se il volo è in codeshare

Al pari di tutte le altre compagnie aeree, anche Alitalia ha l’obbligo di indicare se un volo è in codeshare. Infatti, nel momento in cui si visualizzano le tariffe e si controllano i posti disponibili sul sito Alitalia è presene la scritta “operated by”, che indica appunto che il volo è in code-share.

La stessa cosa è possibile leggerla sui tabelloni elettronici presenti in aeroporto. Anche qui i voli in code-share vengono indicati con i numeri di volo dei vettori partner.

Nella conferma della prenotazione viene sempre indicata la franchigia bagagli, quindi anche se si tratta di voli codeshare è possibile capire con precisione il numero di bagagli a mano da portare in cabina, le dimensioni e il peso massimo consentito.

Occhio alle mail inviate da Alitalia, che comunica ai passeggeri quando il volo è in code-share. Ad ogni modo, per qualsiasi dubbio è possibile contattate il Customer Centre Alitalia, oppure se necessario si ha l’opportunità di parlare con la compagnia che effettua il volo.

Consigli su quale bagaglio a mano Alitalia acquistare

Per viaggiare senza problemi le soluzioni migliori per scegliere il bagaglio a mano Alitalia sono il trolley, lo zaino oppure valigie progettate appositamente per viaggiare con la compagnia italiana.

La cosa da considerare sempre sono le misure ed un design leggero ma al tempo stesso resistente. Scegliere un bagaglio fuori misura comporta spiacevoli costi aggiuntivi al gate di imbarco, quindi è preferibile fare attenzione oppure optare direttamente per quelli che rispecchiano le misure richieste.

Il trolley rigido è comodo e adatto anche per conservare perfettamente oggetti fragili, m anche quello morbido è utile per le tasche esterne presenti ed è anche facile da trasportare.

Anche lo zaino è indicato come bagaglio a mano Alitalia ed è ideale da portare in spalla comodamente grazie agli spallacci. I modelli disponibili sono tantissimi e quindi optare per quello più adatto alle proprie esigenze.

Assistenza e contatti Alitalia

Le regole Alitalia sul bagagli a mano sono chiare e ben definite e basta leggere il regolamento per sapere misure, peso, cosa portare e cosa no. In fase di prenotazione viene anche indicato il numero di bagagli da portare in cabina, per cui i passeggeri sanno come comportarsi per evitare sanzioni.

Tuttavia, per qualsiasi dubbio è possibile consultare le pagine del sito ufficiale Alitalia riguardo il bagaglio a mano. Anche nel caso si tratti di voli in codeshare ci si può informare contattando la compagnia aerea che dovrà effettuare il volo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.