Bali è una delle più famose isole dell’Indonesia e anche una delle più belle del mondo, nota con l’appellativo di Isola degli Dei. Ubicata tra l’Asia e l’Oceania, possiede incredibili bellezze naturali e reperti storici di notevole importanza risalenti perfino al 3.000 a.C. Divenuta negli ultimi decenni meta incontrastata di vacanze, Bali è un’isola da sogno, da conoscere più a fondo. Scopriamo dove si trova, quando andare e cosa vedere.

Bali l’isola degli Dei

Isola meravigliosa per i suoi paesaggi, la sua cultura, la sua religiosità, Bali è uno dei gioielli più spettacolari dell’Indonesia, e fra le isole più visitate al mondo. La città principale di Bali è Denpasar, capoluogo dell’isola, dove sono concentrate le attrazioni più famose, i locali alla moda e anche i mercatini caratteristici.

A Denpasar si trova anche un grande aeroporto internazionale, dove fanno scalo i turisti da ogni parte del mondo, diversi musei e luoghi dove i turisti possono scoprire le tradizioni della cultura balinese. La città possiede il Turtle Conservation and Education Centre, una zona di protezione delle tartarughe marine, in cui si possono osservare questi animali nel loro habitat e fare escursioni molto interessanti.

Nel centro di Denpasar si trova uno dei mercati più grandi di Bali, il Pasar Badung, in cui è possibile trovare oggetti e souvenir deliziosi, e degustare anche l’ottimo street food balinese. Da visitare è Piazza Puputan Square, centro amministrativo di Denpasar, nei pressi della quale si trova il Museo Nazionale di Bali, luogo perfetto per conoscere la storia dell’isola.

All’interno è possibile ammirare i templi della struttura e i magnifici giardini. Anche il Palazzo di Satria e il Tempio Reale sono due monumenti da non perdere, perfettamente conservati e dove si entra facendo solo una offerta libera.

In tutta la città si trovano luoghi sacri, come il tempio di Pura Maospahit risalente al XIV secolo e il tempio di Jagatnata che ospita cerimonie ufficiali. Altro luogo interessante è anche il Taman Wedhi Budaya Cultural Centre, fantastico museo dove l’arte di Bali.

Altre località da visitare vicino a Denpasar molto rinomate sono Kuta, paradiso dei surfisti, Pecatu, sede di templi magnifici, e Seminyak, magnifica località turistica dove si trovano le cascate più spettacolari di Bali. Sempre a Seminyak si trovano spiagge incantevoli e baie dove praticare snorkeling.

Ubud: si trova nella parte centrale dell’isola ed è il centro culturale di Bali. In questa città si trovano i tradizionali laboratori di argenti e ‘Batik’, stoffe tessute e dipinte a mano, il mercato delle arti e le risaie immense che si sviluppano intorno alla città, in cui è possibile fare passeggiate interminabili.

Sono tantissime le cose da vedere a Ubud, che permettono di scoprire Bali in un mix di tradizione e modernità. Fra le cose da non perdere vi è anche la Foresta delle scimmie, un luogo unico e affascinante che si estende su oltre 12 ettari. All’interno si può visitare il bellissimo Tempio della Primavera Sacra ed esemplari della scimmia balinese.

Imperdibili sono le escursioni in mezzo alla natura, come ad esempio una salita sul Monte Batur, per vivere un’esperienza di trekking assolutamente unica. Nella bella stagione è invece possibile provare il brivido di un bagno alle cascate e nei pressi di Ubud ve ne sono di stupende, come le Tegenungan Falls.

Dove si trova

Questa magica isola fa parte dell’arcipelago delle Piccole Isole della Sonda ed è solo una delle 17.507 isole che compongono l’arcipelago dell’Indonesia. A Ovest è separata da Giava dallo Stretto di Bali, largo appena 4 km, mentre a Est è separata da Lombok dallo Stretto di Lombok. A Nord l’isola è bagnata dal Mar Cinese Meridionale e a Sud dall’Oceano Indiano. Bali ha una popolazione di 4.298.000 abitanti e si estende con una superficie di 5.561 km².

Quando andare a Bali? Info su clima e periodo migliore

MeseTemperature medie (min/max)Precipitazioni (giorni/mm)
Gennaio23 / 31°19 gg / 350 mm
Febbraio23 / 31°18 gg / 280 mm
Marzo23 / 31°20 gg / 215 mm
Aprile23 / 31°12 gg / 90 mm
Maggio23 / 31°8 gg / 75 mm
Giugno22 / 30°7 gg / 70 mm
Luglio22 / 29°4 gg / 50 mm
Agosto22 / 29°3 gg / 15 mm
Settembre22 / 30°3 gg / 40 mm
Ottobre23 / 31°6 gg / 90 mm
Novembre23 / 31°10 gg / 150 mm
Dicembre23 / 31°16 gg / 290 mm

A Bali le temperature in genere sono elevate e si attestano attorno ai 20 e i 33/35°C. Le temperature scendono sensibilmente solo ad altezze molto elevate, e nei mesi di pioggia che in genere sono quelli che vanno da fine ottobre a metà aprile.

Il periodo migliore per visitare Bali è da maggio a metà ottobre, e soprattutto maggio, giugno e settembre sono i mesi migliori perché il clima è meno umido e l’isola è la meta perfetta per le vacanze estive.

Tuttavia, anche negli altri mesi visitare l’isola è abbastanza piacevole perché è meno affollata, e anche se vi sono le piogge, c’è da dire che queste sono intense ma di breve durata. I mesi più piovosi sono comunque dicembre e gennaio, quindi, per chi volesse partire e approfittare anche dei costi meno elevati può scegliere tra febbraio e marzo per visitare Bali.

Cosa vedere a Bali

Durante una vacanza a Bali ci sono dei luoghi che bisogna assolutamente visitare per scoprire la bellezza e la meraviglia di questa isola. Ecco quelli da non perdere.

  • Tempio di Pura Besakih

Situato ai piedi del Monte Agung, è il tempio più importante e più grande dell’isola. In realtà, si tratta di un complesso di 23 templi tra loro correlati ed è detto anche Tempio Madre di Besakih per la sua sacralità. Il luogo è meta preferita dagli induisti balinesi per le cerimonie principali, ha la base in pietra e ricorda le piramidi megalitiche. La sua costruzione risale ad almeno 2000 anni fa.

  • Tempio di Tanah Lot

Il Tempio del mare di Tanah Lot è fra i più scenografici di Bali ed è dedicato alle divinità induiste del mare e ai serpenti velenosi. Il tempio si trova su un isolotto roccioso nel Pacifico, di fronte alla costa meridionale di Bali, ed è raggiungibile a piedi solo quando vi è la bassa marea.

  • Tempio di Tirta Empul

Il tempio di Tirta Empul è stato costruito nel 900 circa e ancora oggi è frequentato dai fedeli induisti che vi si recano per purificarsi. Per questo si immergono nelle piscine dedicate alle immersioni. L’acqua sgorga direttamente dalla sorgente sacra che si trova accanto alla zona montagnosa di Bali. I fedeli durante l’immersione passano sotto le 13 fontane presenti con le mani giunte e con il capo chino.

  • Porta del Paradiso

Diventate famose di recente grazie ai social, le Porte del Paradiso si trovano all’interno del sito di Pura Lempuyang. Per vederle da vicino e poterle attraversare è però necessario salire ben oltre 1.700 scalini.

  • Foresta delle Scimmie

Ritenuta un santuario vero e proprio per le scimmie dalla lunga coda balinesi, la Foresta delle Scimmie, o meglio la Mandala Suci Wenara è uno dei luoghi più imperdibili dell’isola di Bali. La foresta possiede tre templi dedicati alle divinità induiste, di cui il più famoso è il Tempio della Primavera Sacra, e 186 specie di piante dislocate nell’immenso parco. In questo luogo abitano circa 750 scimmie macaco possono essere osservate a distanza ravvicinata:

  • Tempio di Uluwatu

Situato a Pecatu, il Tempio di Uluwatu è stato costruito in onore del dio vedico Rudra, dio induista della caccia, del vento, della morte e della tempesta. L’unicità di questo luogo è quella di essere collocato in cima ad una scogliera rocciosa che si protende sull’oceano. Si raggiunge tramite la scalinata che costeggia la roccia a strapiombo sul mare e vi si accede da un portale in pietra.

  • Risaie di Jatiluwih

Le risaie terrazzate sono una caratteristica dell’isola, ma quelle di Jatiluwih sono le più belle in assoluto, tanto da essere entrate a far parte dei Patrimoni dell’UNESCO. All’interno delle risaie ci sono sentieri da percorrere a piedi o in bicicletta, che conducono attraverso i campi terrazzati e portano ad incontrare coltivatori, altari, stalle microscopiche e anche una gigantesca statua di una divinità che sorregge un fascio di riso.

  • Risaie di Tegallalang

Anche le risaie di Tegallalang offrono un panorama incantevole con i loro campi terrazzati realizzate sulle colline, bellissimi con i loro colori verdeggianti. Costruite su ripide colline, sono fra le più belle dell’isola e possono essere ammirate facendo una passeggiata sui sentieri che dalla valle portano in cima passando attraverso le risaie.

  • Vulcano Batur

Con i suoi 1717 metri Vulcano Batur è il secondo più alto dell’isola e il più noto. Ancora attivo, tuttavia la sua ultima eruzione è avvenuta nel 1964. Salendo fino al cratere si può godere una vista panoramica all’alba o al tramonto sulla valle e sul lago Batur.

  • Il Vulcano Agung

Con i suoi 3031 metri di altezza il vulcano Agung è il più alto di Bali ed è situato nella zona est dell’isola, accanto al monte Batur, altro maestoso vulcano. L’Agung è la montagna più importante di Bali e domina tutta l’area circostante con la sua imponenza.

  • Cascata di Sekumpul e Fiji

Le Cascate Sekumpul Bali si trovano nel villaggio di Sekumpul e sono uno spettacolo della natura. Si tratta di un gruppo di 7 cascate raggiungibili con diversi percorsi di trekking, accompagnati da una guida del luogo. Il tragitto per ammirare questa meraviglia si snoda nel cuore della foresta pluviale, tra sentieri e gradini, ma una volta giunti sul posto lo scenario è incantevole.

  • Cascata di Tegenunang

Imponente e maestosa, la cascata di Tegenunang si trova a 30 minuti da Ubud ed è probabilmente la cascata più visitata dell’Isola. La location è spettacolare e per vedere al meglio l’effetto della cascata è consigliabile andarci al mattino presto. Attorno alla cascata si trovano alcuni ristoranti e l’area è ben attrezzata per accogliere i turisti che vogliono trascorrere più tempo nel posto.

  • Parco delle farfalle

Si tratta anche questo di uno dei luoghi più magici di Bali, situato nella zona di Tabanan. Qui si possono ammirare centinaia di esemplari di farfalle e insetti tipici della zona. Nel parco vengono allestite anche delle mostre in cui sono esposti esemplari essiccati di farfalle.

  • Giardini acquatici Tirta Gangga

Questi bellissimi spazi verdi sono stati realizzati nel 1948 dall’ultimo re dei Karangasem e sono su più livelli, sovrastati dall’alto dalla residenza estiva del re. La caratteristica di questo luogo è lo stagno decorato con tante statue di guardiani. Nello stagno nuotano moltissime carpe colorate ed è possibile attraversarlo con un percorso di mattonelle.

Spiagge di Bali

Famosa per i suoi paesaggi esotici, la stupenda vegetazione e le testimonianze antiche, Bali è celebre anche per il suo mare. Le sue spiagge incantevoli di sabbia bianca finissima attirano turisti da tutto il mondo che scelgono questa meravigliosa isola come meta di relax assoluta. Ecco alcune delle spiagge più belle di Bali.

  • Kuta Beach

La spiaggia di Kuta Beach è una delle più ambite dai turisti. Lunga circa 12 km, è nota in tutto il mondo sia per gli splendidi tramonti che per le condizioni adatte per fare surf. Particolarmente frenetica e adatta chi vuole divertirsi, sia di notte che di giorno, vanta un discreto numero di bar, ristoranti e discoteche, che si alternano per tutta la sua lunghezza.

  • Legian Beach

Spiaggia stupenda e proseguo naturale di quella di Kuta, ma meno affollata, è ideale per chi è alla ricerca di tranquillità e desidera lunghe passeggiate ammirando tramonti da cartolina. Le sue onde travolgenti possono fare paura ma non appena si placano il mare è fantastico.

  • Lovina Beach

Spiaggia lunghissima e tranquilla, Lovina Beach è circondata da palme da cocco ed è famosa per la presenza dei delfini, visibili in mattinata ad occhio nudo. E’ possibile noleggiare una barca per andare a vederli da vicino al largo e magari nuotare tra i pesci.

  • Balagan Beach

Balagan Beach è lunga 200 metri e regala una magnifica vista panoramica sull’Oceano Indiano. Location apprezzata dai surfisti, Balagan è soggetta al movimento delle maree e quando sono alte consentono di fare il bagno. I localini di bamboo presenti sulla spiaggia sono ottimi per trascorrere momenti piacevoli.

  • Pandawa Beach

Raggiungibile tramite un sentiero che passa tra scogliere di tufo, la vista della Pandawa Beach è davvero uno spettacolo. La spiaggia è grandissima e vi sono diverse baracche dove si vendono snack tipici della zona. Sul lato est della spiaggia si trova un bar in cui vi sono spesso serate con dj famosi.

  • Jimbaran Beach

Sicuramente uno dei posti più romantici di Bali, Jimbaran Beach è una spiaggia lunghissima in cui vi è sempre la bassa marea. La vista dei frammenti di corallo e di conchiglie di ogni tipo è spettacolare e rende la permanenza sulla spiaggia un’esperienza unica.