Sapete quale è il periodo migliore per andare a Bali? Baliè il posto perfetto per rilassarsi, divertirsi e avventurarsi da soli o in compagnia, in un angolo dell’Asia che vi lascerà sicuramente a bocca aperta

Il fattore principale, ma non l’unico, da considerare è il clima. Il clima di Bali è caratterizzato dal tipico clima tropicale monsonico, caldo e umido tutto l’anno e con due stagioni distinte: stagione secca e stagione delle piogge.

Quando andare a Bali – Il tempo

Una delle cose notevoli del clima di Bali è che le sue stagioni vanno contro il tempo delle principali destinazioni turistiche del sud-est asiatico. Così, quando è la stagione delle piogge in posti come la Thailandia, il Vietnam o il Myanmar, è la stagione secca a Bali e viceversa.

La stagione secca a Bali va da maggio a settembre e la stagione delle piogge da ottobre ad aprile. L’inizio e la fine di entrambe le stagioni sono variabili, tanto più che il cambiamento climatico ne accentua gli effetti. Sia aprile che ottobre sono normalmente mesi di transizione da una stagione all’altra, ma è possibile che le piogge siano più lunghe o ritardate.

La temperatura media durante tutto l’anno è di circa 26-27°C con un livello di umidità di circa 85-90%. Le temperature dell’acqua sono sempre piacevoli.

Va notato che Bali ha zone montuose che comprendono diverse cime oltre i 3.000 metri. Come potete immaginare le temperature sono molto più fresche e le precipitazioni sono più alte che nelle zone costiere o ad altitudini più basse.

Anche la regione intorno a Ubud ha un microclima un po’ diverso rispetto alle zone costiere. Il tempo a Bali a Ubud è un po’ più freddo e piove un po’ di più che nelle zone meridionali (Kuta, Legian, Seminyak, Denpasar, Sanur, Nusa Dua).

La stagione secca a Bali

La stagione secca va da maggio a settembre (spesso aprile è anche un mese molto secco con poche piogge). Questi sono i mesi in cui il tempo a Bali è al meglio. Lo stesso vale per il mese di ottobre se i monsoni sono un po’ in ritardo. A quest’ora piove poco, e quando piove di solito è al tramonto, quando si è già usciti dalla spiaggia.

Le temperature sono abbastanza stabili durante tutto l’anno, quindi in questo periodo fa caldo e quando piove poco anche l’umidità scende. Durante la stagione secca di Bali le spiagge e le acque sono generalmente pulite, è un buon momento per fare immersioni, perché c’è più visibilità, e Bali mostra il suo lato bello.

Da notare che durante i mesi di giugno, e soprattutto luglio e agosto (soprattutto a causa delle vacanze estive in Europa) l’isola si riempie di turisti. Molti vengono come parte di un viaggio in Indonesia, ma molti vengono anche per combinare il loro viaggio in altri paesi del sud-est asiatico con Bali.

Durante questi mesi in destinazioni popolari come la Thailandia, il Vietnam, il Myanmar, la Cambogia e altre nel Sudest asiatico c’è la pioggia e molte persone per garantire giornate perfette di sole e spiaggia scelgono di combinare il loro viaggio con Bali.

Senza dubbio questo è il momento migliore per visitare Bali, ma come potete immaginare i prezzi di tutto salgono. Siate proattivi e prenotate il vostro alloggio con il massimo anticipo possibile. Se avete dei dubbi su dove alloggiare sull’isola date un’occhiata a questo articolo: Dove alloggiare a Bali.

La stagione delle piogge a Bali

Durante la stagione delle piogge, che normalmente dura da ottobre ad aprile, Bali diventa più tranquilla. Con le piogge, il livello dei turisti si abbassa notevolmente.

In questa stagione piove quasi tutti i giorni, il mare è più agitato, e le spiagge e le acque, soprattutto nel sud (Kuta, Legian, Seminyak), possono essere abbastanza sporche a causa dello sporco trasportato dalle correnti e dai venti. A causa dello stato del mare non è un buon momento per fare immersioni.

Anche se piove tutti i giorni, e le piogge a volte possono essere davvero torrenziali, è possibile anche godersi la spiaggia, poiché raramente piove tutto il giorno. Di solito sono piogge breve e intense, o nel peggiore dei casi durano un paio d’ore. Poi si fermano e il sole splende di nuovo.

Spesso piove all’alba, al tramonto, o durante la notte e praticamente il resto della giornata è buono o un po’ nuvoloso (il che, con il caldo, non impedisce di godersi la spiaggia e il nuoto). Anche se il rischio c’è sempre, non è usuale che ci siano diversi giorni in cui piove continuamente per la maggior parte della giornata.

Qual è il momento migliore per visitare Bali

Il periodo migliore per recarsi a Bali è senza dubbio la stagione secca, da maggio a settembre. E in questo periodo il momento migliore è quello dei mesi di maggio, giugno e settembre, poco prima e dopo i mesi più ricchi di turismo.

In questi mesi si ha quasi la garanzia di un bel tempo, senza pioggia e con meno umidità, e i prezzi delle camere e degli affitti delle ville possono essere del 30-50% più economici rispetto ai mesi di luglio e agosto, quando l’isola sta quasi esplodendo e l’alloggio è più costoso.

Molti negozi offrono vendite e promozioni, i ristoranti sono meno affollati nei mesi di mezza stagione, e nel complesso Bali è un po’ più rilassata. Anche il mese di ottobre è un mese che non dovrebbe essere ignorato. Piove, ma molto meno che a novembre.

Quei mesi sono anche il periodo migliore per le attività di sport acquatici come le immersioni, il surf, lo snorkeling, ecc. Le acque sono limpide, il pubblico non è troppo affollato, ecc.Questi sono mesi ideali per esplorare l’isola con il bel tempo e per visitare i principali luoghi di interesse ed effettuare escursioni. A Bali non sarete mai liberi dal turismo di massa, soprattutto nella stagione secca, ma almeno ci saranno meno visitatori rispetto a luglio e agosto, il che può rendere l’esperienza molto più piacevole.

Luglio e agosto sono i mesi più costosi per recarsi a Bali. Ma non sono gli unici in cui i prezzi aumentano in modo significativo. Ci sono altri momenti come il Natale e le vacanze di Capodanno (da metà dicembre a fine gennaio), il Capodanno balinese a metà marzo e a Pasqua. In questi momenti l’isola è affollata.

Mentre il periodo migliore per recarsi a Bali è la stagione secca, i mesi piovosi possono anche essere un’opzione da prendere in considerazione se si ha la possibilità di farlo solo durante questi mesi.

Da un lato il monsone di Bali non è uno dei più virulenti del Sudest asiatico e dall’altro bisogna essere molto sfortunati per ottenere tutta o gran parte della pioggia del giorno. Il normale è che le piogge sono intense e brevi e si hanno diverse ore tra una doccia e l’altra per godersi la spiaggia. Anche se siete fortunati, pioverà una sola volta durante il giorno e il resto della pioggia cadrà la sera o la notte.

In realtà la maggior parte del tempo durante la stagione delle piogge si può fare quasi lo stesso che durante la stagione secca. Ovviamente questo non è il momento migliore per le immersioni subacquee e nemmeno (per motivi di sicurezza) è il momento migliore per l’arrampicata sui vulcani e il trekking nelle zone di montagna e nelle zone rurali più a rischio di inondazioni.

Il vantaggio di viaggiare nella stagione delle piogge è il prezzo. Tutto è molto più economico. Se siete un viaggiatore di lungo periodo e avete giorni liberi, questo è senza dubbio il momento migliore per recarsi a Bali. Rimanere sull’isola per un po’ darà i suoi frutti.