Una delle domande più frequenti che si pongono i visitatori che vogliono visitare la Serenissima è come arrivare a Venezia. La città è infatti raggiungibile in diversi modi, alcuni dei quali anche molto singolari, ma bisogna scegliere quello più appropriato alle varie esigenze e conoscere oltretutto delle regole che rendono più facile la mobilità. Considerato che in questa città ci si muove soprattutto a piedi o tramite i vaporetti, è ben sapere cosa fare a seconda del mezzo scelto per raggiungerla.

Venezia è raggiungibile in aereo, in auto e in treno, ma anche in nave, in quanto vi è la possibilità di arrivare direttamente dalla Laguna. Una informazione importante e di cui tenere conto è la seguente: Venezia è collegata alla terraferma, ovvero a Mestre dal Ponte della Libertà, una striscia di terra lunga 4 km, sulla quale passano i treni e le auto diretti verso la Laguna.

Poiché si può proseguire solo fino ad un certo punto, coloro che giungono in treno devono scendere obbligatoriamente a Venezia mentre coloro che arrivano in auto devono parcheggiare, il che si presenta un’impresa abbastanza ardua.

Inoltre, è bene tenere anche conto che, poiché Venezia è costituita da un insieme di isole, sono due i punti principali di accesso alla città dalla terraferma: la stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia, punto di riferimento per chi arriva in treno, e Piazzale Roma. Quest’ultimo rappresenta l’unico punto della città in cui si può arrivare in auto e al tempo stesso anche punto di partenza ed arrivo per tutti gli autobus pubblici che collegano Venezia con il suo entroterra. Ecco di seguito tutte le soluzioni per arrivare a Venezia!

Come arrivare a Venezia in auto

Raggiungere in auto Venezia è semplice e basta seguire le indicazioni stradali per arrivare a destinazione senza intoppi. Basta infatti prendere per la tangenziale di Venezia-Mestre (A57) e poi seguire Via della Libertà che costeggia la ferrovia e si prosegue attraversando il Ponte della Libertà fino a Piazzale Roma.

La segnaletica per fare il percorso in auto è abbastanza chiara e varia a seconda da dove si parte. Ecco le varie indicazioni nel dettaglio:

Per chi arriva da Trieste e da Torino l’autostrada da percorrere è la A4, mentre per chi viene da Belluno è l’A27. Trieste è collegata a Venezia anche dalla SS 14, mentre chi giunge da Treviso deve percorrere la SS 13 e chi arriva da Padova deve percorrere la SS 11.

Chi proviene dal sud Italia deve invece raggiungere prima Bologna con la A1 o con la A14 Adriatica e da Bologna percorrere la A13. Per giungere direttamente al Lido di Venezia con l’auto è possibile utilizzare la linea ferry-boat numero 17 dell’Actv che parte dal Tronchetto, il cui costo varia a seconda della lunghezza dell’automobile e va da un minimo di 10 € ad un massimo di 20 €. I passeggeri invece devono pagare a parte un altro biglietto.

Ponte della Libertà – Il Ponte della Libertà è l’ultimo tratto di strada da percorrere per giungere a Venezia in auto. Il ponte è stato portato a termine tra il 1931 e il 1933 in appena ventuno mesi di lavoro e inizialmente venne chiamato Ponte del Littorio. A progettarlo fu l’ingegnere capo Eugenio Miozzi che progettò altri ponti della città, come quello degli Scalzi che si trova di fronte alla stazione e che è considerato il più famoso.

Lungo circa quattro chilometri, allora era il ponte translagunare più lungo del mondo, mentre ad oggi è il più lungo d’Italia. Dal 1945 è stato denominato Ponte della Libertà e collega il centro storico alla terraferma. Nel 1849 numerosi patrioti veneziano hanno distrutto per non far arrivare gli austriaci.

Parcheggi a Venezia – Bisogna ricordare che a Venezia si può arrivare in auto, ma in città non è permesso transitare in auto, motorini e biciclette. I parcheggi comunali si trovano a Piazzale Roma e al Tronchetto, abbastanza grandi e in grado di ospitare un gran numero di vetture. Ecco alcuni esempi:

Garage San Marco si trova a Piazzale Roma (28€ al giorno)

Garage Autorimessa Comunale si trova a Piazzale Roma (a partire da 23,40€ al giorno)

Il garage Tronchetto, situato nell’isola di Tronchetto, applica sconti con la tessera Rolling Venice Card (21€ al giorno).

Tuttavia, è preferibile evitarli nei periodi di punta, perché vi è il rischio di girare per ore a vuoto senza trovarne uno. Infatti, conviene lasciare l’auto sulla terraferma di Mestre, nei pressi della stazione, ma per assicurarsi di avere un posto auto riservato è consigliabile usufruire del servizio di prenotazione on-line. Per giungere in città è possibile prendere poi l’autobus, il tram o il treno.

In alternativa è anche possibile lasciare l’auto in zona Marghera, dietro la stazione, e prendere il treno, oppure in zona San Giuliano, vicino viale San Marco, facendo attenzione alla ZTL e utilizzare il tram. Da San Giuliano è possibile prendere uno dei tanti bus che passano ogni 5 minuti circa e portano a Venezia Piazzale Roma (linee 5, 12, 19, 24).

Anche a Fusina, situata appena prima di imboccare il Ponte della Libertà sulla destra, si trovano parcheggi non coperti a pagamento. Per chi parcheggia qui può recarsi subito dopo alla fermata del bus situata a pochi metri lungo la strada e prendere il primo bus che procede verso Venezia tutti fermano a Piazzale Roma quindi non potete sbagliare!

Come arrivare a Venezia in autobus

Anche l’autobus è un ottimo mezzo per raggiungere Venezia. La città è infatti ben collegata alle principali città italiane da una comoda rete di autobus di compagnie private. Ad esempio, la compagnia Flixbus dispone di collegamenti piuttosto frequenti tra la città lagunare e le principali città italiane e oltretutto è anche più economica del treno e dell’aereo. Un altro motivo che rende conveniente questa soluzione è il fatto che porta direttamente nel centro città, infatti la corsa termina a piazzale Roma.

I bus turistici per accedere all’interno del territorio del Comune di Venezia, ovvero nella zona a traffico limitato (ZTL BUS), devono essere in possesso di un lasciapassare rilasciato da VESTA spa. Da Mestre è possibile prendere gli autobus ACTV, che fanno da collegamento con Venezia.

Come arrivare a Venezia in treno

Scegliere il treno per raggiungere Venezia è senza dubbio una soluzione comoda e abbastanza economica. La stazione della città lagunare si chiama Santa Lucia e si trova nel centro storico, e appena usciti da essa ci sono le fermate delle principali linee di mobilità pubblica di Venezia gestite da Actv.

Prima di giungere a Venezia il treno ferma alla stazione Venezia-Mestre, poi effettua una sosta anche alla piccola fermata di Porto Marghera e dopo aver percorso il lungo ponte ferroviario che attraversa la laguna arrivare alla stazione Venezia Santa Lucia. Le biglietterie della stazione sono aperte dalle 5.50 alle 21.00, ma anche fuori orario sono disponibili le biglietterie automatiche.

La stazione Santa Lucia è collegata al resto d’Italia con treni Eurostar, Intercity, Interregionali, Italo e locali e per gli orari dei treni si può consultare il sito delle ferrovie dello stato all’indirizzo www.trenitalia.it. I bagagli si possono trasportare facilmente fuori dalla Stazione utilizzando i carrelli disponibili e uscendo dall’apposita rampa di uscita laterale.

E’ anche possibile lasciare i bagagli in custodia al deposito bagagli (vicino al binario 14), aperto ogni giorno dalle 06.00 alle 24.00, oppure ci si può rivolgere alla Cooperativa Trasbagagli (tel.+39-041-5203070) per trasportarli in città, il che è senza dubbio più impegnativo.

Appena fuori dalla stazione sono presenti gli imbarcaderi da dove è possibile prendere i vaporetti per le altre fermate a Venezia e nelle isole limitrofe. Chi non ha bagagli pesanti e non deve raggiungere luoghi che richiedono spostamento con i vaporetti può camminare a piedi fino a raggiungere la destinazione prefissata.

Come arrivare a Venezia in aereo

Anche con l’aereo è possibile arrivare a Venezia comodamente e sono due gli aeroporti più vicini alla città, il Marco Polo in località Tessera (VE) e il Canova in località S. Angelo (TV).

Da aeroporto Marco Polo di Venezia

Situato a 13 km dalla città, l’aeroporto Marco Polo si affaccia sulla laguna ed è l’aeroporto principale del Nord Est, in cui arrivano e partono i principali voli internazionali. Lo scalo è anche la base di compagnie low cost come Easy Jet e Volotea.

Arrivando in città con l’aereo dall’Aeroporto Marco Polo di Venezia vi sono diversi modi per raggiungere il centro storico:

Bus navetta ATVO – collega direttamente l’Aeroporto Marco Polo a Venezia, esattamente a Piazzale Roma in 20 minuti e con partenze ogni mezz’ora. Il bus navetta non fa fermate intermedie ed è attivo dalle 4.00/5.00 del mattino a mezzanotte/01.00 di notte. Il costo parte dagli € 8 a persona per corsa singola e € 15 a persona a/r e il biglietto si può acquistare online sul sito di ATVO, in aeroporto nella biglietteria o ai distributori automatici. Inoltre, è presente anche un servizio dedicato con navetta flybus dall’Aeroporto Marco Polo alla stazione FFSS di Mestre.

Bus ACTV – l’Aeroporto Marco Polo è collegato a Venezia (Piazzale Roma) anche con l’autobus di linea numero 5 dell’ACTV, che effettua diverse fermate intermedie prima di raggiungere Piazzale Roma. Il percorso del tragitto dura circa 30 minuti e il costo è piuttosto economico. Inoltre, l’Aeroporto è collegato alla stazione ferroviaria FFSS di Mestre dall’autobus di linea numero 15.

Taxi stradali – con i taxi stradali si arriva a Piazzale Roma in 15 minuti. Da Piazzale Roma si può proseguire in città direttamente a piedi oppure con i vaporetti ACTV.

Taxi acquei – i taxi acquei sono dei motoscafi privati che trasportano passeggeri e si distinguono dai vaporetti pubblici per le loro dimensioni ridotte, infatti possono portare non più di una dozzina di persone. Tuttavia, probabilmente sono il mezzo più rapido per raggiungere il centro di Venezia anche se più caro.

Motoscafi Linea Alilaguna Blu, Rossa e Arancio – questo servizio di linea porta direttamente dall’aeroporto a Venezia e fa scalo nei punti nevralgici della città.

Il servizio è più conveniente dei taxi privati ed è composto dalle Linee Alilaguna Blu e Rossa, che fanno tappa a Murano, Lido, San Marco, Zattere e Giudecca Hilton Molino Stucky. La linea Blu ferma anche a Fondamente Nuove, la Linea Rossa ad Arsenale,
mentre la Linea Arancio collega l’aeroporto a Rialto e Sant’Angelo, passando prima per Madonna dell’Orto e Guglie Ferrovia.

Le linee Alilaguna Blu, Rossa e Arancio partono regolarmente dall’aeroporto ogni 20 minuti. Nel corso della stagione croceristica viene attivata anche la Linea Marrone, un servizio che mette in collegamento il centro città direttamente con la Stazione Marittima.

L’imbarcadero è raggiungibile seguendo l’indicazione di “Trasporti via acqua” e percorrendo la Moving Walkway, un percorso pedonale sopraelevato. Il costo del servizio di trasporto fino a Venezia è di € 15 per la corsa singola, €27 per la corsa a/r.

Oltre al servizio pubblico Alilaguna esistono ovviamente altre compagnie che effettuano servizio di taxi e motoscafi dal Marco Polo al centro di Venezia, e che possono portare direttamente in albergo oppure più vicino possibile all’alloggio prenotato. Le tariffe naturalmente variano in base alla compagnia, al percorso e ai servizi effettuati da motoscafo.

Da Aeroporto Canova di Treviso

Situato a circa 20 km da Venezia, l’Aeroporto Antonio Canova di Treviso è il punto di riferimento per alcune compagnie low cost, in particolare Ryan Air e Wizz.

Arrivando in città con l’aereo dall’Aeroporto Canova di Treviso è invece possibile raggiungere il centro storico nei modi seguenti:

Con il servizio di navetta ATVO – il bus Atvo è il mezzo ideale per arrivare a Piazzale Roma ne giro di un’ora circa. L’altra alternativa è il taxi.

Gli autobus partono all’esterno dell’aeroporto e la linea da prendere è la 351 – Treviso shuttle bus. L’autobus fa fermate a Venezia Mestre e a Piazzale Roma, il costo del biglietto è di € 12 per la corsa semplice, € 22 per il viaggio a/r.

Per il taxi invece il costo di una corsa standard dall’aeroporto a piazzale Roma si aggira sui 70-80€.

Come arrivare a Venezia via mare

Arrivare a Venezia via mare è sicuramente un’esperienza unica e particolarmente suggestiva. E’ possibile accedere alla città tramite tre bocche di porto differenti, che permettono di gestire il traffico navale e consentire di effettuare le manovre in assoluta sicurezza. Ecco i vari accessi:

Da sud – si accede a sud della città tramite la bocca di Chioggia

Da nord – si accede a nord della città tramite la bocca di Lido

Dal centro – si accede al centro della città tramite la bocca di Malamocco

Sia l’ingresso a nord che quello al centro danno accesso alla rete interna di canali che procede per 96 km e consente di raggiungere sia la terraferma che le zone portuali del centro storico. Poiché la struttura di alcuni canali è molto stretta e vigono vari regolamenti cittadini non è possibile circolare liberamente nei canali urbani di Venezia.

I natanti che hanno il permesso di navigare nei canali interni sono solo quelle appartenenti ai residenti nelle isole e nel centro storico o quelle che hanno un peso minore alle 5 tonnellate che possono usufruire dello spazio acqueo.

Invece, è possibile navigare senza costrizioni del Bacino di San Marco verso il Lido e la Laguna, rispettando naturalmente le regole comuni per la navigazione riguardo alle acque del comune di Venezia. Per potere circolare in maniera occasionale nella laguna le barche a motore con potenza superiore a 10HP (7,36 KW), devono dotarsi di contrassegni provvisori che vengono rilasciati dagli uffici IAT (Informazioni e Accoglienza Turistica) dell’APT (Azienda di Promozione Turistica). Il lasciapassare permette di navigare per 30 giorni consecutivi e non oltre questo periodo di tempo.

Raggiugere Venezia in nave– Le navi passeggeri ormeggiano solitamente nell’area di San Basilio, dove si trova Venezia Terminal Passeggeri (VTP), nuovo centro crocieristico, raggiungibile sia via terra, poiché si trova all’uscita del Ponte della Libertà, che collega Venezia alla Terraferma, che via mare.

Raggiugere Venezia in barca – giungere a Venezia con la propria imbarcazione è senza dubbio una fantastica esperienza. Le barche da diporto possono ormeggiare in darsene gestite da associazioni nautiche locali o da privati.

  • A Venezia (centro storico, isole e Lido) – Diporto Velico Veneziano, Compagnia della Vela, Riva dei Sette martiri e riva San Biagio, Darsena Marina Alberoni, Darsena VenMar
  • Sulla terraferma – Darsena Fusina, Darsena Marina di Campalto, Darsena D.E.C., Darsena Scafo Club

Dove dormire a Venezia

Cerchi un alloggio low cost a Venezia? Grazie all’ampia gamma di bed and breakfast presenti nella città lagunare non avrai difficoltà a trovare una sistemazione adeguata alle tue esigenze. La vasta scelta di bed and breakfast economici Venezia permette infatti di avere a disposizione una serie di alloggi accoglienti e confortevoli, dotati di tutti i comfort per vivere un soggiorno straordinario.

Potrai trovare b&b economici Venezia sia nel centro della città che in uno dei quartieri vicini: ovunque potrai scegliere strutture ben attrezzate e gestite da personale competente e professionale, che ti faranno trascorrere una vacanza meravigliosa. Oltre a risparmiare, nei b&b Venezia avrai anche la splendida opportunità di venire a contatto con persone cortese e gentili, sempre disponibili verso gli ospiti e pronti ad assecondare ogni loro esigenza!