Let’s travel together.

Costiera Amalfitana – Cosa vedere assolutamente

0

La costiera amalfitana è probabilmente il tratto di costa più suggestivo e affascinante della penisola italiana e anche tra i più conosciuti nel mondo. Il litorale si estende per ben cinquanta chilometri in cui, tra falesie e tornanti che si protendono verso il mare, si susseguono località stupende come Amalfi, Ravello, Positano, Sorrento e molte altre. Destinazioni gettonate per le loro bellezze naturalistiche, per la storia che li contraddistingue, le tradizioni e il cibo, questi comuni sono ogni anno meta turistica preferita da visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Scopriamo cosa vedere in costiera amalfitana, dove dormire e dove mangiare.

Cosa vedere ad Amalfi

Incastonata tra le rocce della scogliera, Amalfi è indubbiamente una delle località più suggestive di questo tratto di costa. La cittadina, un tempo, Insieme a Pisa, Genova e Venezia è stata una delle Repubbliche Marinare più importanti, e sono tante le testimonianze del periodo glorioso che l’ha contrassegnata.

Da visitare l’Arsenale, il cantiere dove venivano realizzate le imbarcazioni della flotta, che ad oggi ospita un museo con la storia della località, mentre per fare un salto indietro nel tempo vale la pena assistere alla Regata delle Repubbliche Marinare che si tiene ogni 4 anni. Una passeggiata lungo le stradine del centro porta alla scoperta di meraviglie come il famoso Duomo di Sant’Andrea, a cui si accede percorrendo una lunga scalinata e stupenda scalinata, location ideale dalla quale si gode una vista stupenda.

Da visitare è anche il Museo della Carta, situato all’interno di uno dei mulini che in passato erano stati adibiti alla lavorazione della carta. Proprio attorno al 1220 la carta amalfitana era ritenuta talmente pregiata che Federico II impedì di utilizzarla per gli atti pubblici.

Dove dormire – Ideale per chi ama l’architettura e la storia, la città di Amalfi, dove puoi prenotare meravigliosi e accoglienti B&B per famiglie come la struttura Sharon House, vicina al centro e ottima trascorrere una vacanza confortevole. Ogni anno ad Amalfi celebrano importanti festival della musica che attirano turisti da ogni dove.

Dove mangiare – Durante un soggiorno ad Amalfi potrai visitare una delle pizzerie più buone della costiera amalfitana, Da Maria, situata a pochi passi dal Duomo e dove potrai gustare oltre alle pizze anche squisiti piatti della tradizione come gli spaghetti con vongole e le alici.

Cosa vedere a Ravello

Incastonato nel versante di una rupe, Ravello oggi è indubbiamente una delle città italiane più famose per il turismo nazionale ed internazionale. Meta degli appassionati di arte e cultura, questo delizioso paese è un vero e proprio angolo di paradiso, dalla cui altezza si può godere una vista magnifica sulla costiera amalfitana. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, vanta splendori come Villa Rufolo, situata in centro e caratterizzata da meravigliosi Giardini che fanno da scenario al Ravello Festival, una kermesse di musica classica che si tiene ogni anno in questa fantastica località.

Alle spalle del palco si apre la distesa del mare azzurro, uno spettacolo per tutti coloro che desiderano vivere un’esperienza romantica di altissimo livello. Fra le architetture religiose da visitare è il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta, caratteristico per il campanile a due piani. Imperdibile è anche la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, risalente al XI secolo, ma degni di nota sono anche il Monastero di Santa Chiara ed il Santuario di San Cosma e San Damiano. Fra i palazzi più famosi troviamo Palazzo Tolla, costruito tra il XI e XIII secolo e oggi sede del Municipio, e Palazzo della Marra dove è stato aperto un Arco di Trionfo in onore della Patria.

Di grande interesse è anche l’Auditorium Oscar Niemeyer, una struttura pubblica costruita per volontà dello stesso architetto brasiliano. Fra le cose da vedere non può mancare anche la Fontana Moresca, mentre per gli amanti dello shopping un giro per la città nei negozietti di artigianato è immancabile. La città è piena di locali alla moda, ristoranti e caffè dove trascorrere momenti deliziosi, ma per immergersi nella bellezza del luogo un tour nelle viuzze pittoresche è davvero da non perdere.

Dove dormire – Città magnifica per godere panorami suggestivi, Ravello propone una vasta selezione di posti letto economici per soggiornare a poco prezzo senza rinunciare ai comfort. Ottimo è La Rosa dei Venti, situato in una magnifica posizione e dal quale si gode un bellissimo panorama.

Dove mangiare – A Ravello puoi soffermarti in un ristobar fantastico, Il Panino, situato a Piazza Duomo, proprio nel centro del paese. Qui potrai gustare un panino buonissimo condito con prodotti freschi e pane caldo, una vera delizia!

Cosa vedere in Costiera Amalfitana – Vietri sul mare

Meravigliosa località sul mare, Vietri al mare è la meta ideale per chi desidera tuffarsi in acqua cristalline e prendere il sole su spiagge ampie e comode, cosparse di sabbia fine e morbida. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO, la città vanta numerosi luoghi d’interesse, come la Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista costruita nel XVII secolo, fantastica con la sua cuspide realizzata in ceramiche dipinte. Simbolo di Vietri, la spettacolare cupola è decorata con centinaia di “scandole” realizzate a forma di pesce nei colori verde, azzurro e giallo. Stupendi anche gli altari all’interno, decorati con maioliche e ceramiche. Da vedere anche il Palazzo della Ceramica Solimene, realizzato da Paolo Soleri, una costruzione con un corpo centrale e otto torrioni costruito sul modello del Museo Guggenheim a New York.

In questo palazzo ha sede uno degli opifici di ceramica più importanti di tutta l’Italia meridionale. Da vedere sono anche l’Arciconfraternita dell’Annunziata e del Rosario, una costruzione del seicento, e la bellissima Chiesa della Madonna dell’Arco. Vietri sul Mare è una cittadina piena di botteghe dedicate all’arte della ceramica, in cui si possono acquistare prodotti straordinari, dai portavasi ai bicchieri per il limoncello, dalle caffettiere alle tazzine alle anfore. La città possiede anche molte attrazioni dal punto di vista naturalistico, e i sentieri che collegano alle frazioni di Raito, Albori, Dragonea con la vallata di Cava de’ Tirreni sono spunti ideali per fare escursioni di notevole interesse. Il percorso più conosciuto è il cosiddetto Sentiero degli Dei, lungo dieci chilometri, che mette in comunicazione Bomerano con Nocelle, sopra Positano.

Dove dormire – Ideale per trascorrere una vacanza in mezzo alla natura, il Bed and breakfast Al Borgo si trova nel centro storico e ha una splendida vista mare. Questo magnifico Bed and breakfast vicino alle attrazioni del paese permette di avere tutto a portata di mano.

Dove mangiare – Uno dei posti sicuramente più invitanti della città dove soffermarsi per gustare ottimi piatto è La Posteria, locale ideale dove assaggiare la squisita Frittata di spaghetti al limone e la Mortadella gigante arrostita.

Cosa vedere a Furore

Delizioso borgo dalla bellezza selvaggia, Furore è un borgo incantato della costiera amalfitana, sospeso tra arte e natura. Questo splendido borgo marinaro, caratteristico con le sue casette a grappolo arroccate sul ì fianco di una parete del fiordo, seduce e conquista per le scalinate sfuggenti, la vecchia cartiera, la chiesetta sulla roccia, il sentiero nel bosco ed il monazeno di Anna Magnani. La cittadina è molto suggestiva e risulta ancora più affascinante grazie agli spettacolari murales d’autore che adornano le mura e che trasformano Furore in un vero e proprio museo a cielo aperto.

Da visitare sono l’Eremo di Santa Barbara, un sito monastico rupestre dell’Alto Medioevo posizionato nei pressi della Grotta di Santa Barbara, la Chiesa di San Giacomo Apostolo, particolare con il suo campanile a più piani ed una cupola decorata con maioliche preziose, la Chiesa di Sant’Elia, risalente al XIII secolo. Tappa immancabile è il suo Fiordo con il suo panorama selvaggio, un vero spettacolo della natura!

Dove dormire – Fra i tanti Bed and Breakfast economici presenti a Furore uno dei più accoglienti è la Tenuta La Picola, situato a poca distanza dal centro e con vista mozzafiato sul mare. L’hotel dispone di camere con bagno privato ed è circondato da vigneti, agrumeti, giardini e piccoli orti.

Dove mangiare – Un ottimo posto dove mangiare a Furore è il ristorante Fico d’India, dove puoi degustare un succulento antipasto Amalfitano preparato con ingredienti freschissimi, polipo, alici, totano, cozze e vongole adagiati su vari tipi di insalata. Ottimi anche gli gnocchi ai frutti di mare e totani.

Cosa vedere a Praiano

Famosa nel mondo per i suoi paesaggi naturalistici, Praiano è una cittadina che vanta territori meravigliosi e un’atmosfera tale da fa rimmergere nella quiete e nella pace più assoluta. Le spiagge sono fra le attrazioni più gettonate, splendide per il mare azzurro e cristallino e ideali per gli amanti degli sport acquatici. Da visitare sono la Chiesa di San Giovanni, con l’organo a canne, la Chiesa SS Annunziata, situata su una spiaggia, e la Chiesa S Maria ad Castra, con le sue vedute magnifiche.

Numerose sono le ricorrenze che si festeggiano durante l’anno, come quella di Maria Santissima Annunziata, la Festa di San Luca come patrono di Praiano, la Luminaria di San Domenico, tutte molto seguite dagli abitanti del luogo e meta anche di visitatori dei dintorni. Ottima location per vivere un soggiorno tranquillo, è davvero un posto magico, dove rigenerarsi e rinascere.

Dove dormire – Stupenda località per trascorrere un soggiorno anche con i propri cari, Praiano vanata bellissimi B&B per famiglie come la Locanda Degli Dei, situato in posizione collinare e che offre una vista panoramica sul Mar Mediterraneo.

Dove mangiare – Ideale per godere una magnifica vista sul mare durante il pranzo o la cena, Il Ristorante Costa Diva a Praiano è una location perfetta dove degustare ottimi piatti a base di pesce, ma anche squisite ricette a base di carne, verdure e molto altro, tutti con ingredienti freschi.

Sorrento

Affacciata sul mare e arroccato su una collina, Sorrento è una delle cittadine più belle di questo tratto di costa, stupenda per la natura che offre e delle tante meraviglie che conserva nel centro storico. Da visitare La Cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo, situata appunto nel centro storico e risalente originariamente al I sec. D.C.: quella visibile oggi è frutto di una accurata ristrutturazione che ha fatto riemergere i diversi stili architettonici che si sono sovrapposti nel tempo.

Splendida è anche la Villa Comunale, situata sull’orto dei frati francescani e dalla quale si gode una vista spettacolare sull’intero Golfo. Accanto alla Villa Comunale imperdibile è il Chiostro di San Francesco, ma sempre in pieno centro da visitare è anche il Vallone dei Mulini, il rudere di un insediamento urbano situato sul solco che attraversa la montagna adiacente e in cui vi era anche un mulino ancora in funzione fino agli inizi del 1900. Altri luoghi da visitare sono anche Piazza Tasso, cuore nevralgico della città, e Corso Italia, la strada dello shopping di Sorrento.

Dove dormire – Location perfetta per passare un soggiorno indimenticabile, Sorrento è una città vivace e perfetta per vivere un’esperienza glamour e mondana. Anche qui trovi Bed and breakfast vicino al centro e alle attrazioni preferite, che ti conquisteranno per i servizi e i comfort che offrono, come ad esempio Sweet Home, un piccolo angolo di paradiso situato in un limoneto e aranceto a pochi passi da Piazza Tasso.

Dove mangiare – Se sei in visita a Sorrento non mancare di soffermarti in una delle numerose trattorie presenti in centro, come la Trattoria Chantecler, dove potrai degustare casalinghi, squisiti e abbondanti, ma soprattutto molto convenienti. Il locale dispone anche di tavoli all’esterno che danno sulla strada pedonale, abbastanza silenziosa. Fra i piatti da assaporare non perdere le lasagne e la parmigiana di melanzane.

Positano

Fantastica cittadina della costiera amalfitana, Praiano è una bellissima località celebre in tutto il mondo per le sue bellezze. Situata in una baia naturale, la cittadina sembra un presepe con le sue casette colorate arroccate sul monte, le stradine fiorite, le scalinate e i negozietti che popolano il centro con i loro oggetti di artigianato. Oltre ai panorami mozzafiato, Positano vanta monumenti straordinari come la splendida Chiesa di Santa Maria Assunta dove con la sua magnifica icona della Madonna Nera risalente al XVIII secolo.

Fantastiche sono le spiagge, tra cui Spiaggia Grande e quella del Fornillo, quest’ultima da raggiungere a piedi. Altre spiagge stupende e da raggiungere via mare sono quella di Arienzo, La Porta e San Pietro Laurito. Da vedere sono anche le Torri Saracene, situate nei pressi del piccolo porticciolo, ma la meraviglia da non perdere sono proprio i tramonti, che con i loro colori offrono spettacoli straordinari.

Dove dormire – Se sei amante della vita notturna e vuoi immergerti in un’atmosfera romantica la soluzione ideale è scegliere fra i numerosi B&B economici che trovi a Positano, uno dei quali è il Bacio Del Sole, splendida struttura con camere dotate di terrazzo per ammirare il magnifico panorama circostante.

Dove mangiare – A Positano un ottimo posto dove mangiare bene e spendere poco e a La Tagliata, sito nelle zone alte della città e accessibile a tutte le tasche. Ottimi sono gli antipasti di carne e pesce e i piatti a base di verdure.

Maiori

Deliziosa cittadina della costiera amalfitana, Maiori vanta il tratto più lungo di spiaggia ininterrotta di questo incantevole tratto di costa. Il suo litorale, frequentatissimo d’estate proprio per la sua bellezza, rende questo paesino uno dei più gettonati dai turisti, che ogni anno accorrono per immergersi nelle sue meraviglie. Non mancano anche le attrazioni architettoniche, come la Chiesa di Santa Maria a Mare, famosa per la sua cupola di maioliche che somiglia ad una corona. Edificata durante il XIII secolo e situata su un’altura che affaccia su tutta la cittadina, si suddivide in tre navate e comprende una sagrestia ed una cripta in cui giacciono le spoglie di San Clemente.

Altro monumento degno di nota è il complesso Abbaziale di Santa Maria dell’Olearia, costruito intorno alla fine del X secolo dai monaci benedettini. La struttura interamente ricavata nella roccia è stata poi ampliata ed è stata trasformata in monastero. Dall’alto dell’abbazia si può godere una vista magnifica sopra la città. Fra le architetture civili da visitare sono il Palazzo Mezzocapo, situato nel centro di Maiori, mentre nel Museo di Arte Sacra “Don Clemente Confalone” è possibile ammirare una sezione molto bella dedicata alla statuaria e testimonianze preziose dell’arte dell’argenteria napoletana risalenti ai secoli XVIII e XIX. Poiché parte del centro storico è andato distrutto a causa di un alluvione nel 1954, per conoscere le bellezze originali di Maiori si possono vedere alcuni capolavori di Roberto Rossellini come “Paisà” o “La macchina ammazzacattivi”, girati interamente per le strade del borgo.

Dove dormire – Anche a Maiori puoi trovare tanti B&B economici molto accoglienti. Uno dei migliori è B&b Don Giovanni, molto confortevole e dotato di una magnifica terrazza dalla quale si gode una vista stupenda.

Dove mangiare – Ottimo locale di Maiori, il Masaniello è ideale per gustare piatti tipici come polipo arrosto, scialatelli allo scoglio, ma anche gustose pizze tutte condite con prodotti freschi e genuini.

Cosa vedere in Costiera Amalfitana – Minori

Anche Minori, come molte città della Costiera Amalfitana, vanta storia e leggende affascinanti, e anche tante bellezze da visitare. Caratterizzata da tante piccole case bianche che si protendono a picco sul mare, grandi terrazzamenti di limoni colore oro ed una piccola ma splendida spiaggia, Minori possiede un magnifico centro urbano costeggiato da un piccolo lungomare. Il centro è circondato da strette stradine che si dirigono verso la spiaggia, composta da sabbia fine, e in cui non mancano stabilimenti balneari e parti di spiaggia libera. Gli appassionati dell’arte possono visitare la Basilica di Santa Trofimemo, il Campanile dell’Annunziata, la Chiesa di San Giovanni, la Chiesa dei Santi Gennaro e Giuliano e la Chiesa di Santa Maria del Rosario.

Da visitare è anche la splendida Villa Marittima Romana del I secolo dopo Cristo che vanta 111 decorazioni. Accanto alla villa imperdibile è una visita all’Antiquarium costruito negli anni Sessanta, che ingloba i resti degli scavi e conserva oggetti della vita quotidiana degli antichi romani. Un’escursione interessante è quella alla Grotta dello Smeraldo, d’origine carsica, larga 45m, in cui si possono osservare stalattiti e stalagmiti stupendi. Il paese è molto suggestivo grazie alla presenza di tante piccole botteghe artigianali e gastronomiche.

Dove dormire – La bellissima cittadina di Maiori è una splendida località per soggiornare e godere una vacanza rilassante. Un’ottima struttura è il B&B Orto Paradiso, fra i Bed and breakfast più affascinanti e suggestivi, dal quale si gode un panorama fantastico sulla costa.

Dove mangiare – Situato al centro del lungomare di Minori, Bar Antares è un locale molto accogliente, ma soprattutto ideale per gustare ottimi piatti sia indicati nel menù che piatti del giorno con il pescato fresco. Ottimo il rapporto qualità-prezzo, ma è anche perfetto per gustare un fantastico aperitivo.

Cosa vedere in Costiera Amalfitana – Cetara

Spettacolare borgo situato in una conca, Cetara è sovrastato dall’imponente Monte Falerio ed è il luogo ideale per andare alla scoperta della natura incontaminata e selvaggia della Costiera Amalfitana. In questo meraviglioso borgo alla macchia mediterranea si mescolano le fantastiche piante di agrumi che inebriano con il loro profumo intenso. Patria della ceramica dipinta a mano, Cetara è piena di questi capolavori dai colori vivaci che decorano le case e le strade, e narrano una tradizione ancora oggi viva e praticata di generazione in generazione. Da visitare è la e Torre Vicireale, eretta nel XVI secolo per difendere Cetara e gli altri paesi vicini dagli attacchi dei pirati, ma di notevole bellezza è anche il complesso di San Francesco, composto dalla Chiesa, dalla sede della Confraternita, dal chiostro e dalle celle. Da vedere anche la Chiesa di San Pietro, patrono del borgo, e le spiagge, tra cui la Spiaggia Lannino, una spiaggia sabbiosa situata nei pressi proprio all’inizio del paese. Molto partecipate è la festa di San Pietro che si svolge in estate con un festival e fuochi d’artificio.

Dove dormire –  Nella splendida cornice di Cetara sono tanti i Bed and breakfast economici in cui alloggiare, come il Mara B&B, situato a 200 metri dalla spiaggia e con un’ampia terrazza da cui si gode una vista spettacolare sul Mar Mediterraneo.

Dove mangiare – Un buon ristorante dove mangiare a prezzi accessibili a Cetara è senza dubbio il Ristorante Acquapazza, dove puoi degustare dell’ottimo pesce e tantissime ricette della cucina tipica napoletana.

Come vedi, una visita alla costiera amalfitana riserva tante meraviglie, sia per i panorami che per l’ospitalità e il cibo squisito che trovi ovunque!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. AccettoMaggiori informazioni...