Hai intenzione di visitare la città e non hai ancora prenotato un hotel dove dormire a firenze? Prima di farlo, è consigliabile sapere quali sono le zone migliori per soggiornare a Firenze. In generale, qualsiasi zona del centro è buona. Inoltre, date le piccole dimensioni della città, alcuni dei quartieri che confinano con il centro storico sono anche un’ottima opzione.

Anche se il Rinascimento è andato avanti per qualche secolo, se c’è una città che lo rappresenta quando è scoppiato nel XV secolo è Firenze. Sede della famiglia Medici, fu anche capitale del Granducato di Toscana, capitale d’Italia durante l’unificazione del paese da parte di Garibaldi nel XIX secolo e ancora oggi la città più importante dell’Italia centro-settentrionale.

Nel corso della sua storia le sue strade hanno ospitato, tra gli altri, grandi delle arti e delle scienze come Dante, Petrarca, Da Vinci e Botticelli.

Con un Patrimonio dell’Umanità dal 1982, se vi recate a Firenze vi troverete in città con più monumenti per metro quadrato al mondo. Per molti è anche la città più bella e sicuramente ha alcuni dei simboli artistici più importanti d’Europa come il David di Michelangelo.

Con oltre 370.000 abitanti, nonostante la sua fama e il flusso turistico, l’aeroporto della città ha pochi voli internazionali ed è l’aeroporto di Pisa che viene spesso utilizzato per raggiungere la Toscana.

La città ha anche una ferrovia – che raggiunge il centro -, linee di tram e autobus. Come città turistica ha creato anche una buona offerta di alloggi a Firenze di cui parleremo in seguito.

I migliori posti dove soggiornare a Firenze

Se cercate il posto migliore per dormire a Firenze, tutti vi consiglieranno sicuramente il suo centro storico. Dei quasi 5.000 alloggi a Firenze, quasi 3.500 sono presenti.

Come accade in altre città del mondo, il fenomeno dell’appartamento o della pensione è cresciuto enormemente negli ultimi anni e la percentuale più alta di possibilità di soggiorno a Firenze sono le strutture ricettive. Tuttavia, è anche possibile scegliere tra hotel e ostelli, ostelli, bed and breakfast e ville e chalet in periferia.

Per quanto riguarda i prezzi nelle zone più centrali, Firenze non è una città troppo costosa. Nei mesi di luglio e agosto si possono trovare camere in ostelli e hotel a partire da 40 euro sulla riva nord dell’Arno se si prenota in anticipo.

Centro storico – Duomo, la zona migliore per soggiornare a Firenze

Il Centro Storico, in quanto tale, copre gran parte della città di Firenze, soprattutto a nord del fiume, e una piccola parte a sud della Porta Romana. Siccome ci sono tante cose da vedere e da fare, è meglio parlarne per zone come accade per il Duomo, che è proprio la piazza omonima e le zone circostanti.

Di carattere marcatamente turistico, gran parte della zona è pedonale e dispone di buone strutture ricettive per dormire a Firenze ma ad un prezzo abbastanza elevato.

L’importanza del Duomo è dovuta ai suoi templi, i più importanti della città e di grande bellezza. Troverete l’imponente cattedrale di Santa Maria del Fiore con la sua cupola del Brunelleschi e la cripta di Santa Separata; la Porta Della Mandarla, che dà accesso alla cupola e ha un disegno squisito; il Battistero di San Giovanni, parte del quale è in marmo.

Nella zona si trovano anche la chiesa di Santa Maria Maggiore, dietro il Battistero; la Porta del Paradiso, nella stessa Piazza del Duomo; il Campanile di Giotto, la Basilica di San Lorenzo e la sua Biblioteca Medicea Laurenziana e una serie di musei come il museo preistorico, il Bigallo e, soprattutto, il Museo dell’Opera del Duomo, dove si trovano opere di Michelangelo.

Anche se si trova nella parte nord del Centro Storico e perché non vorrete certo lasciare Firenze senza aver visto il David di Michelangelo, dovete andare alla Galleria dell’Accademia di Firenze. Qui si può vedere questa impressionante scultura del personaggio biblico, alta 5 metri.

Un po’ più a sud, è interessante anche visitare il Museo Leonardo Da Vinci, dove si possono trovare molte delle opere e delle invenzioni create dal genio del Rinascimento.

Come nel resto del Centro Storico, ci sono molti negozi in Plaza del Duomo e nei dintorni. Se l’Italia stessa è un paese con molti negozi di lusso, in questa zona troverete filiali Armani, negozi di orologi, librerie come Freltrinelli o negozi di articoli sportivi come Florentina Store.

Le opzioni per mangiare sono varie. Ci sono ristoranti con buoni menù e prezzi alti come La Cantineta Hosteria con Cucina, un po’ meno cari come Panini Toscani e anche ristoranti a buffet come Leonardo Firenze dove si può mangiare bene per pochi soldi.

Per bere una birra ci sono locali come l’Hard Rock Café, pub irlandesi come JJ Catedral, locali con concerti o, per prolungare la serata, club-cocktail come Mayday Club, a sud della cattedrale.

Piazza della Signoria, la zona più centrale dove dormire a Firenze

I quartieri di Firenze nascono intorno a piazze come questa a sud del Centro Storico e vicino al fiume. Come il Duomo, è pedonale e molto turistico. La zona alberghiera di Firenze si trova a sud-ovest della piazza e nella sua parte settentrionale, con prezzi medi leggermente più bassi.

Se il Duomo è noto per i suoi monumenti religiosi, Piazza della Signoria è la zona dei monumenti civili. Tra questi non può mancare Palazzo Vecchio, una piccola fortezza costruita nel XIII secolo, quando la città cominciò a crescere. Davanti c’è una statua di David.

A sud della piazza e, costruita nel XIV secolo, si trova la Loggia della Signoria (o Dei Lanzi). Questo edificio era un centro politico dove in passato si organizzavano assemblee. Oggi è un museo con numerose opere di scultura che vale la pena visitare, come il Rapimento delle Sabine.

Non perdetevi i palazzi Uguccione e Gondi, o se scendete verso sud lungo il Piazzale degli Uffizi, contemplate la statua di Dante Alighieri o entrate nel Museo Galileo, già affacciato sul fiume.

Per quanto riguarda i negozi, anche se sono sparsi qua e là, Via Por Santa Maria, ad est della piazza è la strada con il maggior numero di negozi e boutique. Questa strada porta anche a sud fino alla Torre degli Amidei del XII secolo e infine al famoso Ponte Vecchio che attraversa il fiume Arno ed è uno dei luoghi più famosi di Firenze.

Per quanto riguarda i ristoranti, nella parte nord della piazza ci sono diversi locali di lusso come il Frescobaldi Firenze. Nel sud-ovest ci sono alcune trattorie come l’Antico Fattore, e nel sud-est poche altre come la famosa Hosteria All’antico Vinaio, poco costosa e molto frequentata.

Per quanto riguarda la vita notturna, la stessa Piazza della Signoria è un luogo dove si può godere di musicisti di strada che rendono questa piazza la più vivace della città. Se volete bere un drink la sera potete anche visitare il Michael Collins Pub o divertirvi fino alle prime ore del mattino nelle discoteche Blue Velvet.

Santa Maria Novella, una buona zona per soggiornare a Firenze con la famiglia

E’ la zona meglio comunicata di Firenze perché il centro del quartiere è proprio di fronte alla stazione ferroviaria. Ad ovest del Duomo, ha anche strade più ampie che rendono possibile il traffico di autobus. Si tratta di una zona un po’ più residenziale con una grande popolazione giovanile, anche se ha le sue attrazioni turistiche.

E’ anche una buona zona per soggiornare a Firenze in famiglia perché oltre ad essere ben comunicata e centrale, ha tutti i servizi necessari e i prezzi medi sono qualcosa di più basso rispetto alla zona più centrale.

Anche se Santa Maria Novella come quartiere raggiunge la zona nord-ovest di Firenze, le sue attrazioni turistiche sono tra la stazione ferroviaria e il Ponte Vecchio.

Il modo migliore per iniziare a godere della zona è nella piazza omonima, dove si trova la “Basilica Menor”, costruita in stile gotico-rinascimentale con un’imponente facciata in marmo.

Non lontano ci sono altri luoghi interessanti come il Museo Novecento, Palazzo Antinori e, a sud, la chiesa di San Salvatore a Ognissanti, affacciata sul fiume. La vostra passeggiata può essere anche un’occasione per vedere i ponti di Alla Carraia e Santa Trinita.

Questo quartiere è anche un buon posto per fare shopping. Le strade principali sono Via dei Fossi Della Scala. Nel primo ci sono negozi vintage che sono più economici rispetto al centro.

A proposito di prezzi economici, anche i ristoranti della zona sono abbastanza convenienti come la Trattoria il Contadino o il Da Giorgio.

Il quartiere è anche famoso per la sua vita notturna con locali come il Joshua Tree Pub e lo Space Club, per alcuni dei migliori locali notturni della città.

Via de Tornabuoni, ideale per lo shopping

Oltre alle piazze che compongono i quartieri, ci sono anche strade che danno il nome a zone come Tornabuoni. Inizia a nord dalla chiesa dei Santi Michele e Gaetano, al confine con il Duomo, e termina al Ponte de Santa Trinita. E’ molto ben comunicato con il resto del Centro Storico e l’atmosfera che vi si respira è piuttosto commerciale e molto lussuosa.

Tra un negozio e l’altro, non si possono perdere i monumenti che questa strada accumula. Oltre alla chiesa, di fronte ad essa si trovano Palazzo Antinori, Larderel Giacomini, Circolo dell’Unione, Tornabuoni, Strozzi e infine la Basilica di Santa Trinita.

In questa passeggiata lungo via Tornabuoni troverete numerosi negozi: Gucci, Prada, Tiffany, Saint Laurent e altri negozi di lusso. È la strada migliore per lo shopping costoso.

Per quanto riguarda i ristoranti, va detto che, tra negozi e palazzi, non ce ne sono molti. Potete comunque concedervi un po’ di lusso all’Obicà Mozzarella Bar o provare la cucina d’autore al Foody Farm Florence. Accanto all’Obicà c’è un’enoteca con vini di alta qualità.

Per quanto riguarda gli alloggi a Firenze nella zona, la densità non è molto elevata e i prezzi medi superano i 100 euro a notte.

Fortezza da Basso – Palazzo dei Congressi, un’alternativa da considerare

Stare lontano dal centro di Firenze
Sul lato est della stazione centrale e dietro di essa si trovano questi due grandi edifici. La zona è lontana dal Centro Storico ed è molto più accessibile, c’è persino un’autostrada che attraversa Firenze da est a ovest.

Pur essendo una zona residenziale, le possibilità di soggiornare a Firenze in questa zona sono abbondanti nei dintorni del Palazzo dei Congressi e a prezzi moderati.

Il primo punto di interesse è la Rocca del Basso o di San Giovanni. Fu costruito nel XVI secolo per ordine di Alessandro De’Medici e il suo primo nome fu Castello Alessandria. Ha un grande muro, ha la forma di un pentagono e al suo interno è stato allestito un grande centro congressi.

Di fronte alla fortezza, a sud, si può visitare anche il Palazzo dei Congressi, i giardini che lo circondano e un grande auditorium all’aperto.

Questa zona di Firenze è interessante se si va a fare un’escursione, ma non per fare shopping o mangiare perché non ci sono praticamente stabilimenti dove è possibile farlo. Essendo ben collegato al centro si può sempre andare e venire in autobus.

Via Faenza, centrale ed economica

Proprio al Palazzo dei Congressi inizia questa strada turistica e commerciale che termina sul retro della Cappella di San Lorenzo. Le possibilità di soggiornare a Firenze nella zona sono ampie, soprattutto nella zona nord della strada dove troverete anche ostelli abbastanza economici.

A differenza di altre zone di Firenze, Faenza non ha molti monumenti o luoghi di interesse, ad eccezione del Museo Cenacolo di Fuligno o della duecentesca chiesa di San Jacopo in Campo Corbellini.

Lungo la strada troverete numerosi e variegati negozi. Un isolato a est, se volete acquistare prodotti freschi, potete farlo al grande Mercato Centrale di Firenze.

Proprio accanto, c’è un altro mercato, il mercato di San Lorenzo, più orientato ai prodotti gourmet e con una varietà di ristoranti per fare merenda e mangiare. Tornati in via Faenza, troverete anche numerose trattorie e pizzerie con prezzi variegati.

Per godersi la vita notturna, la zona migliore è quella a sud, dove ci sono pub come Dublino o BrewDog Firenze.

Questa zona si distingue per il buon numero di hotel economici e pensioni. Ideale per le tasche più strette che vogliono essere molto vicine al centro storico.

Novoli, alloggi economici a Firenze

Questa è l’area di interesse più lontana dal centro. Si trova a nord-ovest ed è ben collegata con autobus, tram e c’è una stazione ferroviaria a nord del quartiere. Anche se ha la sua storia, è una nuova area con edifici governativi, università e aree residenziali.

Per quanto riguarda le sue attrazioni, Villa San Donato è il monumento più antico. Era la Villa Demidoff in un altro tempo e oggi è un alloggio di lusso. E’ interessante anche visitare l’edificio della nuova Corte di Giustizia di Firenze o la zona universitaria.

La mancanza di monumenti e così via viene compensata a Novoli a livello commerciale. Da segnalare il grande centro commerciale di San Donato, con numerosi negozi e ristoranti. Ne troverete anche altri in Via di Novoli, e a prezzi più convenienti rispetto alla zona centrale.

Gli alloggi a Firenze sono concentrati intorno al Parco di San Donato, in particolare in Via di Novoli.

Santa Croce, per la cena e le bevande

Un altro quartiere intorno ad una piazza e ad est della città vecchia. La piazza è grande e abbastanza turistica, così come i dintorni. Le possibilità di soggiornare a Firenze in questa zona sono concentrate a ovest e a sud della piazza.

Pur trovandosi nel Centro Storico, così come è a sud, è facilmente raggiungibile percorrendo via Lungarno delle Grazie, che corre parallela al fiume ed è servita da un autobus.

Oltre all’attrattiva di Piazza Santa Croce, merita una menzione la basilica, iniziata nel 1296 e già in stile rinascimentale. La sua facciata è impressionante. A sud si trova la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, di fronte ad essa il Palazzo Corsini-Serristori e poco più a sud il Museo Horne.

Al di là dei monumenti, la stessa piazza Santa Croce è ben fornita di negozi come la Galleria di Vittorio o la Galleria di Michelangelo.

Se volete soggiornare nella zona della piazza per provare la cucina fiorentina, potete farlo nel ristorante Boccadama, che ha una terrazza. Per gustare una buona pizza, poi si consiglia di andare in via San Giuseppe, dove c’è anche una Trattoria.

L’offerta di vita notturna è una delle migliori della città, soprattutto in Via dei Benci, dove si trovano diversi pub come il Kikuya English Pub o il Moyo, e in Corso dei Tintori, con il Beer House Club o il Tartan Jock Scottish Pub.

Santo Spirito, un’ottima scelta per chi cerca la vita notturna a Firenze

Lasciamo la riva nord dell’Arno per andare a sud attraverso il Ponte Trinita verso Piazza Santo Spirito, una zona molto turistica con molti luoghi interessanti. Santo Spirito è raggiungibile a piedi dall’altra parte del fiume o in autobus sulle linee C3 e C4. E l’offerta alberghiera è alla pari con il resto della città.

Come la maggior parte dei luoghi che abbiamo visto finora, il centro del quartiere è occupato dalla piazza e nella piazza un tempio: la Chiesa dello Spirito Santo. A differenza degli altri di cui abbiamo parlato, in questo caso troverete una chiesa con una facciata completamente nuda, sebbene sia stata costruita in pieno Rinascimento su disegno di Filippo Brunelleschi.

Sempre nella piazza si trovano altri edifici come il palazzo della Fondazione Salvatore Romano o il Palazzo Dufour Berte. Nei dintorni ci sono anche altri edifici di interesse come i palazzi di Capone e Covarelli a nord, o la Chiesa di Santa Maria del Carmine, a ovest.

Per quanto riguarda i negozi, non ce ne sono molti intorno alla piazza – ad eccezione del Mercado di Spirito Santo nello stesso luogo – quindi bisogna andare a nord verso la riva del fiume o ad est verso la grande Piazza Pitti o Via de Guicciardini dove c’è una grande varietà.

Lo stesso non vale per i ristoranti, in quanto ce ne sono diversi in piazza come il Tamero, l’Osteria Santo Spirito e proseguendo lungo via dei Michelozzi trattorie, pizzerie e altri locali.

Su questa strada ci sono anche bar e birrerie come Tabacchi o Cabiria Lounge Bar, e più a sud ci sono pub come Rasputin.

Piazzale Michelangelo, per una vista eccellente

Soggiornare a Firenze nella zona di Piazzale Michelangelo

Concludiamo questo tour a Firenze sulla riva sud del fiume Arno, su un altopiano dove si trova Piazzale Michelangelo. La zona ha case solo nella parte nord, vicino al fiume e sono residenziali, quindi ci sono poche opzioni per soggiornare a Firenze nella zona. Per raggiungere la piazza si possono prendere gli autobus 12 e 13.

L’attrazione principale di questa piazza è la vista che si gode di Firenze. Se volete portare dei buoni scatti dell’Italia questo è il posto giusto per fare delle foto.

Inoltre, in Michelangelo c’è una statua in bronzo del David di Michelangelo, l’antica chiesa di Salvatore al Monte o la Porta di San Niccolò, che dà accesso alla piazza ed è anche una torre. Più a sud, essendo nella zona, si consiglia di visitare l’Abbazia di San Miniato al Monte.

Se volete fare shopping, potete farlo all’Enoteca Fuori Porta e nella piazza stessa ci sono diversi ristoranti come La Loggia del Piazzale Michelangelo o il Vips Bar.

Anche se si trova lontano dal centro, troverete una vivace vita notturna grazie a locali come The Speakeasy, Pub Il Rifrullo o il Jaguar Florence nightclub, ad est della piazza.