I Musei Vaticani hanno una delle collezioni d’arte più importanti del mondo. Questa enorme collezione, di proprietà della Chiesa cattolica, fu iniziata da Papa Giulio II nel 1503 ed è stata ampliata fino a diventare uno dei musei più visitati al mondo con più di 6 milioni di turisti all’anno.


Durante la visita all’interno si possono scoprire grandi meraviglie come le gallerie degli arazzi e delle mappe, le sale di Raffaello o il grande gioiello del museo, la Cappella Sistina di Michelangelo.

Orario

I Musei Vaticani sono aperti dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 18.00, con l’ultimo ingresso alle 16.00. La domenica sono aperti solo l’ultimo giorno del mese e in questo caso l’ingresso è gratuito. L’orario per questa giornata è dalle 9.00 alle 14.00 e l’ultimo accesso è alle 12.30.
Oltre alla domenica, ci sono diversi giorni dell’anno, che coincidono con i giorni festivi, in cui il museo è chiuso. Potete controllare sul sito ufficiale.

Come arrivare

Per raggiungere i Musei Vaticani avete diverse opzioni:

A piedi: Se soggiornate in centro o nella zona turistica di Trastevere, vi consigliamo di fare il viaggio a piedi, poiché sono relativamente vicini e la passeggiata è molto piacevole.
Metro: la fermata più vicina è Cipro-Musei Vaticani sulla linea A, situata a 10 minuti a piedi dall’ingresso dei musei.
Autobus: il numero 49 vi lascia all’ingresso del museo. Altri autobus come il 492, 990, 23, 81 e 982 vi lasciano molto vicino all’ingresso.


Da Piazza San Pietro si trova a circa 500 metri dall’ingresso dei Musei Vaticani, situato sul lato destro della Basilica di San Pietro. Lungo il percorso troverete diversi cartelli che indicano il percorso e anche diverse guide che cercheranno di vendervi il pass rapido o le visite guidate per più di 30 euro.
Se si desidera acquistare il biglietto su prenotazione, è necessario continuare a camminare fino ad una zona dove si vedranno due corsie separate da una piccola recinzione metallica. La corsia di destra è per i biglietti con prenotazione precedente o visite guidate e la corsia di sinistra è più ampia per chi non ha una prenotazione.

Biglietti senza code, con code o visita guidata ai Musei Vaticani

Per entrare nei Musei Vaticani, uno dei luoghi da non perdere a Roma, avete tutte queste possibilità:
 – L’ingresso ai Musei Vaticani senza prenotazione: è l’opzione più economica, con un prezzo di 17 euro a persona. A seconda del giorno della settimana, il sabato e i giorni dopo le vacanze sono i peggiori, l’attesa in coda può superare le tre ore e sarete all’aria aperta per tutto il tempo in cui sarete in coda.
Se scegliete questa opzione, vi consigliamo di venire un’ora prima dell’apertura al mattino o verso le 16.00, l’ultima ora di accesso, quando, se siete fortunati, potrete entrare senza lunghe attese.

 – Biglietti salta la fila o prenotazione online:  per entrare nei Musei Vaticani senza fare la coda è necessario prenotare il biglietto online su questo sito ufficiale.
Il prezzo è di 21 euro e se si desidera un’audioguida l’importo totale sale a 28 euro.
Ricordate che con questa opzione è necessario stampare il biglietto o farlo scaricare sul cellulare per passare il controllo all’ingresso.

– Visita guidata del Vaticano: visitare il Vaticano con una guida specializzata è una delle cose migliori da fare a Roma.
Questa opzione vi permette di conoscere la storia interessante e a volte oscura del Vaticano e dei suoi punti salienti, che siamo certi vi sorprenderà.
Il tour, che comprende la Basilica di San Pietro e i Musei Vaticani, inizia in Piazza San Marco e dura oltre 3 ore. Con essa, oltre a non perdere nessuna delle opere più importanti e a conoscere la sua storia, si saltano le lunghe file di accesso alla basilica e ai musei.
Qui è possibile prenotare la visita guidata del Vaticano in spagnolo ed è consigliabile acquistarla con largo anticipo a causa della grande richiesta.

– Biglietto di primo accesso: Un’altra ottima opzione per visitare i Musei Vaticani senza folla, quando si entra 30 minuti prima dell’inizio dei tour di gruppo e un’ora e mezza prima dell’apertura al pubblico, è di prenotare un tour del Vaticano con una guida che parla inglese o di prenotare questi biglietti di primo accesso, se non si desidera una guida.Se avete intenzione di visitare il Colosseo, il Foro e il Palatino durante il vostro soggiorno a Roma, è meglio prenotare questa offerta che comprende tutto questo e i musei, saltando tutte le code.
Un’altra opzione interessante se vi trovate a Roma di mercoledì e comprende la visita guidata dei Musei Vaticani in spagnolo, è quella di prenotare questa offerta con la quale potrete assistere all’udienza di Papa Francesco.

 – OMNIA Vatican and Roma Card: la migliore carta per risparmiare tempo e denaro nel vostro viaggio a Roma. Permette di entrare senza fare la coda e gratuitamente in luoghi come il Colosseo, i Musei Vaticani, il Foro, i Musei Capitolini, il Castello di Sant’Angelo, così come i mezzi pubblici e il bus turistico.


Con la OMNIA Vatican Card e la Roma Card si ottengono anche fantastici sconti su altre 30 attrazioni turistiche di Roma. Al momento della prenotazione della tessera vi verrà consegnata una mappa e una guida con tutti i monumenti e i luoghi inclusi.
Qui potete prenotare la vostra OMNIA Vatican e Roma Card in anticipo e dimenticare le lunghe code.
Maggiori informazioni su questo post di OMNIA Card e su questo su quale sia meglio, OMNIA o Roma Pass?

Consigli per visitare il Vaticano

Ci sono diverse regole da seguire o consigli che renderanno più facile la vostra visita ai Musei Vaticani.

– Non si può entrare con minigonne, pantaloni molto corti o canottiere.
– Non è possibile scattare foto nella Cappella Sistina, né portare un treppiede o scattare foto con il flash.


– Se dovete entrare con una grande valigia o uno zaino, hanno un servizio di guardaroba, dove potete lasciarli.
– Ci sono due ristoranti se si prevede di prolungare la visita.

Cosa vedere nei Musei Vaticani

Se non siete amanti dell’arte, vi raccomandiamo di concentrarvi sulle sale più interessanti o accattivanti dei musei. All’ingresso, se non avete prenotato la visita guidata dei Musei Vaticani  potete prendere un opuscolo con la mappa che mostra il percorso consigliato.
Vi lasciamo in ordine di preferenza i luoghi che ci sono piaciuti di più nei Musei Vaticani:

La Cappella Sistina: è il capolavoro del genio di Michelangelo, realizzato tra il 1473 e il 1481. Tra i bellissimi affreschi che decorano tutte le pareti della cappella bisogna prestare particolare attenzione all’immagine della Creazione di Adamo e all’immagine del Giudizio Universale.
Galleria delle Carte: un’imponente sala ricca di carte cartografiche d’Italia affrescate.
Le Stanze di Raffaello: si compone di 4 stanze meravigliosamente decorate da Raffaello e dai suoi discepoli.


La Scala del Bramante: situata alla fine del museo, ha una doppia elica. Dall’alto della scala si possono scattare delle foto fantastiche.
Sala de los Tapices: le sue pareti sono decorate con bellissimi e grandi arazzi fiamminghi.
Galleria dei Candelabri: troverete statue romane, copie di quelle originali greche e candelabri antichi.