Pantheon Roma: storia, curiosità e architettura dell’edificio unico al mondo nel suo genere

Quando ci si chiede cosa vedere a Roma la risposta è quasi scontata: il Pantheon e molti altri luoghi simbolo di Roma.

Edificio straordinario, che da sempre ha colpito e affascinato per la sua particolare architettura, il Pantheon offre alla vista uno spettacolo incredibile di armonia ed eleganza, dettate dal meraviglioso contrasto delle proporzioni. Scopriamo la storia e la magnifica architettura di questo edificio unico al mondo nel suo genere.

Un po’ di storia del Pantheon

Informazioni utili e curiosità sul Pantheon di Roma. La storia del monumento, le immagini di ricostruzione, orari, biglietti e come arrivarciA colpire di questo edificio per prima è la scritta in latino di bronzo, che risale alla prima versione del Pantheon. L’edificio, infatti, fu fatto costruire in origine dal console Agrippa, prefetto dell’imperatore Augusto, tra il 27 e il 25 a.C., ma in seguito fu soggetto a modifiche. Nell’80 d.C. Domiziano lo ricostruì dopo un incendio, mentre la versione odierna è quella fatta poi ricostruire da Adriano nel 118-125, che decise però di mantenere appunto l’iscrizione originaria sulla fronte dell’edificio.

Per diverso tempo gli studiosi ebbero infatti difficoltà a collocare la datazione dell’edificio. Qual era la funzione del Pantheon? L’edificio, come dice il nome stesso in greco, è il luogo dove si riuniscono tutte le divinità romane, ma sulla funzione che aveva nell’antica Roma non vi sono certezze. Una delle ipotesi più accreditate sostiene che fu edificato per potervi collocare le statue degli dei della Roma pagana. Un’altra ipotesi afferma invece che la cupola rievocava la volta celeste.

Da questo punto della piazza della Rotonda in cui si trova il Pantheon, lo sguardo abbraccia, oltre che la magnifica piazza, l’edicola sacra dell'Immacolata a piazza della Rotonda e via del Pantheon. Nei dintorni si trovano b&b economici Roma, locali e ristoranti deliziosi. Visitare Pantheon – Roma.E’ invece certo l’intento di Agrippa di realizzare fare un tempio dedicato al culto di Marte e Venere, considerati gli dei protettori della famiglia Giulia. Leggendario è comunque il punto in cui sorge l’edificio, infatti, si trova nel posto dove Romolo, il fondatore di Roma, alla sua morte fu portato in cielo fra gli dei da un’aquila. Alla caduta dell’impero, il Pantheon fu abbandonato al degrado e successivamente Foca, imperatore di Bisanzio, lo cedette a Bonifacio IV che lo destinò ad uso religioso. Dopo la proclamazione dell’Unità d’Italia l’edificio divenne sacrario dei re d’Italia e furono tolte le cancellate del pronao, le orecchie d’asino e i campanili del Bernini.

L’architettura geniale del Pantheon a Roma

copri la storia, le curiosità e le leggende del Pantheon di Roma, da più di duemila anni l'espressione massima della gloria di Roma.La struttura cilindrica del Pantheon di stampo romano si unisce al colonnato esterno d’ispirazione greca in modo mirabile e armonioso. La facciata rettangolare è formata da 16 colonne in granito grigie e rosa alte 14 metri e su cui si trova l’iscrizione voluta da Agrippa che dice “M. Agrippa L. F. Cos. Tertium fecit”, ovvero “È stato costruito da Marco Agrippa, figlio di Lucio, nell’anno del suo terzo consolato”. La meraviglia di questo edificio è però la cupola, uno spettacolare esempio di tecnologia e ingegno, altissima e di dimensioni enormi: la cupola è alta ben 43,30 metri e ha lo stesso diametro, che è anche superiore a quella della Basilica di San Pietro.

Davanti alla meraviglia della facciata del Pantheon, in Piazza della Rotonda, si erge la splendida fontana con obelisco, denominato Macuteo perché è stato ritrovato nel 1373 presso la piazza di San Macuto. Per visitare la zona è possibile prenotare uno dei tanti b&b Roma, molto confortevoliL’oculo che si allarga al centro della cupola ha un diametro di 8,92 metri e fa entrare la luce rendendo l’edificio luminoso. La cupola è stata realizzata in calcestruzzo e gli ingegneri dell’epoca hanno previsto l’utilizzo di materiali via via più leggeri man mano che dal basso si spostavano verso l’alto. Una procedura considerata piuttosto all’avanguardia per quei tempi e che ha resistito intatta fino ad oggi. All’interno dell’edificio non piove anche se è presente l’oculo e sotto di esso, al centro del pavimento, si trovano dei canali di scolo in cui si riversa la pioggia.

Cosa vedere nei dintorni del Pantheon

Scopri la storia e cosa vedere nel Pantheon di Agrippa, uno dei templi più famosi dell'Antica Roma.Durante una visita al Pantheon è impossibile fare a meno di visitare alcuni luoghi dei dintorni che sono altrettanto affascinanti e che rendono una la città di Roma. La posizione di questo edificio abbraccia tre quartieri del Centro storico di Roma che sono quello di Sant’Eustachio, il rione Pigna e il rione Colonna. Fa parte del rione del rione Sant’Eustachio la bellissima Piazza della Rotonda, il cui nome deriva dalla forma rotonda del Pantheon che domina la piazza: affollata di turisti e piena di bar e ristoranti, è un posto perfetto per fare una pausa, bere qualcosa o pranzare.

Dalla posizione del Pantheon si gode una veduta magnifica della città. Infatti, la vista spazia su tre quartieri del centro storico di Roma, quello di Sant’Eustachio, il rione Pigna e il rione Colonna. Ovunque è possibile soggiornare e pranzare nei numerosi locali dei quartieri. Visitare Pantheon a Roma.Al centro della piazza si trova la Fontana con l’Obelisco, fatta costruire da Giacomo della Porta nel 1578 e decorata da quattro mascheroni ed un catino. Nel vicino rione Pigna si trova invece Piazza della Minerva, su cui si affaccia la Chiesa di Santa Maria sopra Minerva, ricca di opere d’arte e splendido esempio di architettura gotica. Al centro della piazza si trova l’Obelisco in cui è raffigurato un elefante scolpito da Ercole Ferrara ma progettato dal Bernini. Sempre nel rione Pigna si trovano la Chiesa di Santo Stefano del Cacco, risalente al IX secolo e divisa in 3 navate con due ordini di colonne, e la Piazza del Collegio Romano, un tempo chiamata Campo Camilliano per un arco presente all’ingresso di via del Piè di Marmo detto arco di Camigliano.

In questa piazza si trova la bellissima Chiesa di Santa Marta, fondata da Ignazio di Loyola nel 1543 per accogliere le donne sposate che avevano commesso peccato pubblico senza vergogna e timor di Dio. Magnifico è anche Palazzo Grazioli, sito in via del Plebiscito, mentre nel rione Colonna si raggiunge facilmente Piazza di Pietra, dove si può ammirare il tempio di Adriano. Nelle vicinanze si arriva a Piazza Sant’Ignazio, dove si affacciano palazzi del Rococò Romano di grande bellezza, e anche la Chiesa Sant’Ignazio di Loyola, voluta dal Cardinal Ludovisi nel 1626.

Insomma, le meraviglie da vedere sono tantissime e basta imboccare nuove vie per vedere davanti spettacoli straordinari!

Dove dormire a Roma vicino Pantheon

Al centro della splendida Piazza del Pantheon si erge la Fontana della Rotonda, imponente con la sua struttura quadrata posta su una pedana con tre gradini. Su di essa si staglia l’Obelisco. Nei dintorni sorgono bed and breakfast Roma in cui alloggiareTrovare a Roma il bed and breakfast preferito non è affatto difficile e anche nei dintorni del Pantheon si trovano tantissime strutture in grado di soddisfare ogni esigenza. La scelta spazia da quelli low cost a quelli più costosi, ma tutti garantiscono i comfort essenziali come colazione, wi-fi gratuito, aria condizionata, reception sempre disponibile e altri servizi che assicurano alla clientela un soggiorno davvero rilassante e gradevole. Le soluzioni per le camere sono diverse e si può scegliere tra doppia, single, ma dispongono anche di camere familiari e formule specifiche per offrire al cliente un ottimo servizio a fronte di un risparmio assicurato. Nei quartieri vicini vi sono strutture di ogni categoria e basta fare una ricerca veloce per individuare quella giusta.

Come arrivare, orari di apertura e costo del biglietto di Pantheon Roma

Indirizzo: Piazza del Pantheon

Il Pantheon è uno dei monumenti più interessanti a livello storico ed architettonico che possiamo ancora oggi visitare nel centro di Roma.

Come arrivare al Pantheon

Il Pantheon si trova in una posizione abbastanza centrale ed è comodamente raggiungibile in diversi modi; tuttavia le strette strade del centro storico non permettono ai mezzi di trasporto di superficie di arrivare nelle immediate vicinanze della basilica, quindi vi toccherà comunque fare un po’ di strada a piedi.

A piedi: da Largo di Torre Argentina camminare su Via di Torre Argentina e continuare su Via della Rotonda per 400 metri
In bus: n° 30, 40, 62, 64, 81, 87 e 492 fino a Largo di Torre Argentina. Continuare a piedi su Via di Torre Argentina e Via della Rotonda
In metro: prendere la linea A della metropolitana, scendere a “Barberini” e continuare a piedi su Via del Tritone fino a Largo Chigi. Svoltare su Via del Corso e su Via del Caravita fino a raggiungere la destinazione

Oltre alla cupola, la meraviglia di questo tempio è anche la facciata rettangolare, composta da 16 colonne in granito grigie e rosa, alte 14 metri. Da notare l’iscrizione voluta da Agrippa. Per visitare meglio la zona è ideale alloggiare in un bnb economico RomaCosti e orari

Visitare la basilica è molto semplice, dal momento che è sempre aperta. Durante la settimana il Pantheon rispetta un orario continuato dalla mattina alla sera, mentre i giorni festivi è aperto solo per mezza giornata. Dal 2 maggio 2018 inoltre l’ingresso è a pagamento, anche se la cifra è molto bassa.

Orari
Da Lunedi a Sabato: ore 9:00-19:30.
Domenica: ore 9:00-18:00.
Festivi: ore 9:00-13:00
la Basilica è chiusa il 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Prezzi
Biglietto intero: €2,00

Il Pantheon e la bella fontana di Piazza della Rotonda, progettata da Giacomo Della Porta è uno dei posti più affascinanti e suggestivi di RomaVisite guidate, tour e biglietti online

Visita del Pantheon con audioguida: da €5,00 a persona,
Tour serale a piedi di Roma da 3 ore: da €31,00 a persona,
Tour del Colosseo, Pantheon e Foro Romano: da €49,00 a persona

Bene, questo è tutto quello che c’è in questo super articolo sulle curiosità del Pantheon di Agrippa a Roma, quindi spero che vi sarà di grande aiuto, in modo che quando lo visiterete, potrete immaginare come era nei suoi tempi migliori e capire la sua storia.