Let’s travel together.

Visitare il Vaticano – Attrazioni e luoghi da visitare

0

Una visita a Roma non è assolutamente completa senza aver esplorato da cima a fondo la Città del Vaticano. Il Vaticano è un piccolissimo stato al quale però non manca assolutamente nulla: la stazione ferroviaria, il tribunale, l’ufficio postale, la gendarmeria, la radio locale, l’eliporto e la tipografia vaticana.

Questo elenco di luoghi da visitare in Vaticano vi aiuterà a preparare un viaggio nel paese più piccolo del mondo, situato all’interno della città di Roma, una visita che siamo sicuri non vi deluderà.
Va notato che il Vaticano è diventato uno Stato indipendente solo nel 1929 con la firma dei Patti Lateranensi e che l’estensione del Paese non supera i 0,44 chilometri quadrati avendo tra le sue mura anche solo come abitanti circa 800 persone, tra cui il Papa, senza dubbio, il suo residente più famoso.

La Santa Sede, che è la più alta istituzione della Chiesa cattolica e sede del papato, si trova in Vaticano.

Basilica di San Pietro

Senza dubbio, la Basilica di San Pietro è uno dei templi più sacri del cattolicesimo e uno dei luoghi da non perdere in Vaticano.
È anche uno dei più grandi edifici del mondo, con la sua enorme cupola, visibile da tutti i punti di vista di Roma e a cui hanno partecipato grandi artisti italiani del Rinascimento, come il geniale Michelangelo, durante la sua costruzione e la sua decorazione interna.
Una volta dentro, non si possono perdere la statua della Pietà di Michelangelo, il Baldacchino del Bernini e la statua di San Pietro, a cui consigliamo di dedicare un po’ di tempo, perché sono delle vere meraviglie.

Dopo la visita all’interno, non si può mancare di salire sulla cupola della basilica per godersi la vista di tutta la città con Piazza San Pietro in primo piano, che è una delle cose migliori da fare a Roma.

Si prega di notare che, sebbene l’ingresso alla basilica sia gratuito, ci sono lunghe code al punto di controllo di sicurezza situato in Piazza San Pietro, quindi un’opzione altamente raccomandata è quella di prenotare il tour del Vaticano in spagnolo, che include l’ingresso senza code alla Basilica di San Pietro e ai Musei Vaticani. Con una guida non perderete nessun dettaglio della sua interessante storia e di tutti i monumenti che vedrete durante il tour.

Ricordate che per entrare nella basilica e in altri luoghi del Vaticano, come i musei, non si può andare in pantaloni cortissimi, minigonne o canottiere.
Orario visite: tutti i giorni dalle 7 alle 19 da aprile a settembre e dalle 7 alle 18 da ottobre a marzo. La cupola apre un’ora dopo e chiude un’ora prima.
Se avete intenzione di visitare i luoghi più famosi di Roma, un buon modo per risparmiare tempo e denaro è quello di prenotare la OMNIA Vatican Card e la Roma Card che vi permetterà di saltare le code in luoghi come il Colosseo o la Basilica e avrete anche un trasporto pubblico illimitato e un servizio di autobus turistici gratuiti.

Musei Vaticani

I Musei Vaticani sono un altro luogo da vedere in Vaticano ed è anche nella lista dei 20 luoghi più essenziali da visitare a Roma.
Questi musei, di proprietà della Chiesa cattolica, hanno una delle collezioni d’arte più impressionanti del mondo. Più di 6 milioni di turisti entrano in questi musei per ammirare i loro dipinti, le loro sculture e le loro sale perfettamente decorate.
Se non siete degli intenditori d’arte, vi consigliamo di visitare le sale più suggestive come la Galleria delle mappe, la Galleria degli arazzi, le Stanze di Raffaello, la Galleria dei candelabri e il grande gioiello dei musei, la Cappella Sistina.

La Cappella Sistina, un altro dei luoghi da visitare in Vaticano, è una delle grandi opere della storia dell’umanità e solo per questo vale già la pena di visitare i musei. Le pareti di questa cappella furono decorate dal grande Michelangelo tra il 1473 e il 1481 e tra i bellissimi affreschi dobbiamo evidenziare la famosa immagine della Creazione di Adamo situata nella parte centrale del soffitto e l’immagine del Giudizio Universale situata sull’altare maggiore.

Quando vi avvicinate all’ingresso, situato a circa 500 metri da Piazza San Pietro, vedrete lunghe file che possono durare fino a 3 ore. La migliore opzione per visitare i Musei Vaticani sono i biglietti senza code o la visita guidata.
Per entrare senza fare la coda è possibile prenotare il biglietto online su questo sito ufficiale.
Un altro buon modo per conoscere meglio la storia di ogni pezzo importante è prenotare questa visita con una guida specializzata.
Se durante il vostro viaggio a Roma visitate anche il Colosseo, il Foro e il Palatino è preferibile prenotare questa offerta che comprende tutto questo e i musei, saltando tutte le code.
Un’altra buona opzione per visitare i Musei Vaticani senza folla, quando si entra 30 minuti prima dell’inizio dei tour di gruppo e un’ora e mezza prima dell’apertura al pubblico, è di prenotare un tour del Vaticano con una guida che parla inglese o di prenotare questi biglietti di primo accesso, se non si desidera una guida.

Orario di visita: dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 18.00, l’ultimo accesso è due ore prima della chiusura. La domenica è aperta dalle 9.00 alle 14.00, ultimo accesso alle 12.30. In questa pagina ufficiale è possibile consultare i giorni di chiusura per festività.

Piazza San Pietro

Piazza San Pietro, una delle più belle piazze del mondo, è un altro dei luoghi da visitare in Vaticano, che vi consigliamo di non perdere durante la vostra visita.
Con un’area che si è adattata, durante le funzioni religiose del Papa più di 300.000 persone, i suoi lati comprendono due sezioni di colonne con le figure di 140 santi in alto e al centro, un obelisco di 25 metri di altezza, portato dall’Egitto insieme a due fonti.

Un buon momento per visitare il Vaticano è la domenica durante la celebrazione dell’Angelus, il giorno in cui il Papa, ogni volta che è a Roma, tiene una breve omelia di 20 minuti da una finestra degli appartamenti papali.
Un’altra buona occasione per andarci è un mercoledì durante la Benedizione Papale, che si tiene anche in Piazza San Pietro in un evento che inizia alle 10:30, anche se l’accesso è aperto dalle 8 del mattino.
Va notato che i posti sono limitati e ci sono molte persone che vogliono vedere il Papa da vicino, quindi una buona opzione per assistere a questa omelia è quella di prenotare il biglietto qui in anticipo o di prenotare questa offerta che include, oltre all’udienza papale, la visita guidata in spagnolo ai Musei Vaticani.

Il modo migliore per arrivare a Piazza San Pietro è camminare lungo Via della Conciliazione vedendo la Basilica di San Pietro sullo sfondo. Se siete lontani dal Vaticano, potete prendere la linea A della metropolitana e scendere alla fermata Ottaviano.

Necropoli Vaticana

La Necropoli Vaticana, situata nei sotterranei della Basilica di San Pietro, è uno dei luoghi più belli da vedere in Vaticano.
Secondo la storia del cattolicesimo, la basilica fu costruita sul luogo dove fu sepolto uno dei dodici apostoli di Gesù di Nazareth, Pietro.
Sebbene fosse noto che San Pietro, il primo papa di Roma, fu sepolto sotto l’altare maggiore della basilica, fu solo quando Papa Pio XI ordinò di scavare quest’area, di seppellirla il più vicino possibile a San Pietro, che fu scoperto il tesoro nascosto sotto le fondamenta della Basilica di San Pietro.

Durante la visita alla Necropoli Vaticana vedrete diversi mausolei di diversi ricchi plebei fino a raggiungere la presunta tomba di San Pietro, che si trova accanto a un’iscrizione dell’anno 160 che dice “Petro Eni”, in greco: “Pietro è qui”. La visita guidata in inglese si conclude alle Grotte Vaticane dove, si può visitare la tomba di Giovanni Paolo II e quella di altri papi.

Per entrare è necessario inviare una e-mail a scavi@fsp.va con largo anticipo. Una volta confermata la visita, è necessario arrivare 10 minuti prima dell’ora all’ingresso della Necropoli, situata sul lato sinistro della basilica.
Durante la visita non è consentito scattare foto, gli uomini devono indossare pantaloni lunghi, le donne devono indossare gonne al ginocchio e coprire le spalle.

Come extra vi diremo che noi, pur non essendo credenti, abbiamo fatto questa visita in un paio di occasioni e dobbiamo dire che è una delle più interessanti che abbiamo mai fatto in qualsiasi viaggio, quindi non possiamo che raccomandarla fortemente, essendo per noi uno dei luoghi più essenziali da visitare in Vaticano.

Giardini Vaticani

I Giardini Vaticani sono un’oasi verde di tranquillità in mezzo alla folla di persone che visitano il Vaticano. Questo piccolo parco sul colle Vaticano, dietro la Basilica di San Pietro e i Musei Vaticani, è un altro luogo da visitare in Vaticano che vi consigliamo di non perdere.
La sua origine risale al Medioevo ed è stata utilizzata per secoli come luogo di meditazione e di riposo per papi e vescovi.

Nel XVI secolo, l’architetto Bramante ha fatto un grande lavoro di paesaggistica, trasformando i giardini in uno spazio armonioso, che mescola monumenti, sculture e natura, che si può godere mentre si fa un tour
lungo alcuni dei sentieri, alla scoperta di alcuni dei suoi luoghi più belli come il Giardino Quadrato, la Fontana dell’Aquilone, la Grotta di Lourdes e Casina Pio IV, oltre alle vedute uniche della Basilica di San Pietro.
Si prega di notare che i giardini possono essere visitati solo con una guida inviando una e-mail a visiteguidatesingoli.musei@scv.va
Se avete in programma di visitare i Musei Vaticani potrebbe essere più consigliabile prenotare questa visita guidata dei giardini in inglese che include l’ingresso ai musei senza code.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito web utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. AccettoMaggiori informazioni...